huawei matepad Fonte foto: Framesira / Shutterstock
ANDROID

Il 2 giugno arrivano i nuovi tablet Huawei senza Android

Si parte dalla Cina ma è solo il banco di prova: Huawei lancia i primi dispositivi senza Android e con HarmonyOS 2.0 destinati al grande pubblico.

Manca meno di un mese all’arrivo dei tablet Huawei. La conferma arriva da un report cinese che annuncia la presentazione dei due nuovi modelli, MatePad 2 e Pro 2, per il prossimo 2 giugno. A far aumentare la curiosità intorno ai device dell’azienda è un dettaglio non trascurabile: i due non sarebbero dotati di sistema operativo Android.

Il lancio di inizio giugno non avrà come protagonisti solo i due tablet della casa cinese; ad essi, si uniranno due smartwatch, accomunati dallo stesso destino. Con i quattro dispositivi in arrivo, Huawei ha deciso di effettuare un cambio di rotta di tutto riguardo mettendo in campo la versione 2.0 del sistema operativo proprietario, HarmonyOS. Sebbene si tratti ancora di un’indiscrezione carpita dal report in questione, i tempi sarebbero effettivamente maturi per poter vedere all’opera l’aggiornamento dell’OS che, secondo quanto anticipato dal presidente del Consumer Business Group Wang Chenglu durante un recente keynote TEDx, dovrebbe debuttare il prossimo mese anche su moltissimi smartphone del brand.

MatePad 2 e Pro 2, i due tablet senza Android

L’addio ad Android e l’installazione nativa sui tablet MatePad 2 e Pro 2 sarà per HarmonyOS 2.0 un vero banco di prova, in attesa della distribuzione stabile che lo porterà su molti altri prodotti rilasciati nell’ultimo periodo. In particolare, per l’occasione le due tavolette potranno contare su una versione personalizzata, in modo da garantire prestazioni ottimali su questo tipo di dispositivi.

Ampliando il discorso sulle specifiche tecniche, i nuovi modelli rilasciati da Huawei avranno a disposizione un display rispettivamente da 12,2" e 12,9", entrambi con frequenza di aggiornamento a 120Hz. Per quanto riguarda il processore, l’unica informazione disponibile – ma ancora non confermata – riguarda il modello Pro 2 che dovrebbe disporre del Kirin 9000.

Informazioni più dettagliate, sempre sulla versione dallo schermo più grande, è quella della batteria; le certificazioni parlano di ricarica cablata a 40W e wireless a 27W. Ultimo dettaglio ma decisamente importante, la connettività 5G che sarà presumibilmente supportata sia da MatePad 2 che dal fratello maggiore Pro 2.

Tablet e smartwatch, i test sul campo per HarmonyOS 2.0

Come per i due tablet, anche gli smartwatch arriveranno con HarmonyOS preinstallato. I modelli, Huawei Watch 3 e Watch 3 Pro avranno una UI differente, adattata per i piccoli wearable dell’azienda. Entrambi dovrebbero poter contare sull’utilizzo dell’eSIM, almeno in Cina, sebbene dovranno fare i conti con una batteria meno potente rispetto alla serie Watch GT.

HarmonyOS, i piani di Huawei per il suo SO

Sono oltre 300 milioni i device che monteranno HarmonyOS entro la fine del 2021, o almeno sono queste le aspettative della casa produttrice per il futuro del sistema operativo proprietario. Di certo, una spinta forte all’ascesa di questo OS potrebbe fornirla il lancio degli smartphone della serie P50, molto atteso dagli estimatori del brand ma che, per ora, non ha ancora trovato posto in calendario sebbene lo si attenda per la metà dell’anno in corso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963