tastiera-macbook Fonte foto: Shutterstock
APPLE

Tastiera MacBook difettosa, class action contro Apple

Negli Stati Uniti è partita una petizione popolare per chiedere ad Apple dei rimborsi dopo i numerosi problemi riscontrati dagli utenti sulle tastiere Butterfly

14 Maggio 2018 - Negli Stati Uniti è esplosa una class action contro Apple. Il motivo? Alcunidifetti nelle tastiere dei MacBook Pro. Gli utenti hanno riscontrato delle problematiche nell’uso delle tastiere dei MacBook prodotti dal 2015 e dei MacBook Pro prodotti a partire dal 2016, tanto da non poter più utilizzare i loro computer portatili.

I problemi nascono a causa di alcuni difetti che riguardano il meccanismo butterfly, che nei piani dell’azienda di Cupertino avrebbe dovuto migliorare l’esperienza d’uso da parte degli utenti. In realtà, però, il meccanismo non ha mai ricevuto troppi complimenti da parte dei possessori di MacBook e MacBook Pro che, invece, sono ora sul piede di guerra. Nel corso di questi anni le lamentele sono state così tante che gli utenti si sono riuniti in un unico “cartello” (sono state raccolte già più di 20mila firme) e stanno promuovendo una class action affinché Apple riconosca l’errore di progettazione e risarcisca i possessori dei laptop della mela morsicata.

Quali problemi ha la tastiera del MacBook e MacBook Pro

Come accennato, il problema nasce dal meccanismo butterfly (“farfalla” in italiano), che ha permesso alla casa di Cupertino di ridurre lo spessore dei portali e (teoricamente) migliorare l’esperienza d’utilizzo della tastiera. Il meccanismo, però, si è immediatamente rivelato troppo fragile, con migliaia e migliaia di utenti costretti a ricorrere alle cure degli Apple Store per poter continuare a utilizzare i loro PC portatili.

A causa di polvere e altri “detriti” o per il logorio causato dall’eccessivo utilizzo, i tasti dei MacBook prodotti dal 2015 e i MacBook Pro datati 2016 si bloccano o, addirittura, cadrebbero dal loro alloggiamento, rendendo così inutilizzabile quel tasto. Zixuan Rao, uno dei firmatari della class action contro Apple, ha provato a far riparare il suo MacBook Pro da 15 pollici (acquistato nel gennaio 2018), ma con scarso successo. La soluzione è stata quella di comprare una tastiera esterna.

La class action contro Apple

Al momento la petizione popolare per convincere Apple a richiamare tutti i MacBook e MacBook Pro con tastiera con meccanismo butterfly ha raccolto oltre 20 mila firme. Gli utenti lamentano un errore di progettazione che, al minimo accumulo di polvere sotto il tasto, impedirebbe il riconoscimento della pressione sui tasti e, quindi, della digitazione del testo. Per questo motivo, la class action contro Apple mira a ottenere il riconoscimento dell’errore di progettazione e il diritto a un risarcimento pari alle spese che si dovrebbero sostenere per la sostituzione della tastiera.

Apple, dal canto suo, ha riconosciuto alcune delle problematiche lamentate dagli utenti, ma ha anche assicurato che sarebbe sufficiente una pulizia con bomboletta ad aria compressa per risolvere la maggior parte dei difetti

Contenuti sponsorizzati