tinder Fonte foto: Alex Ruhl / Shutterstock.com

Tinder cambia algoritmo: più lo usi e più ti premia

L’app di incontri manda in pensione il vecchio sistema di voti per premiare gli utenti più coinvolti e attivi. Ecco come funziona il nuovo algoritmo

19 Marzo 2019 - La diffusione dei social network ha portato allo sviluppo di piattaforme pensate per ogni esigenza. Non sono mancate le app di incontri, che hanno riscosso un grande successo in breve tempo. La più famosa al mondo è Tinder, che nel 2018 ha guadagnato 1 milione di nuovi iscritti, sbaragliando la concorrenza.

Pochi giorni fa, la società Match Group ha annunciato di aver mandato in pensione il tradizionale algoritmo Elo Score, per adottare un nuovo sistema capace di stabilire le affinità tra gli utenti. La casa produttrice non ha fornito molti dettagli, ma diverse fonti affermano che al posto dei classici voti alla foto profilo, Tinder prenderà in considerazione altri fattori. Per esempio, le persone più coinvolte avranno maggiori possibilità di stabilire l’incontro perfetto. La decisione arriva dopo diverse lamentele da parte di utenti stanchi e insoddisfatti dei match proposti. Con il nuovo algoritmo la situazione cambia totalmente.

Come funziona il nuovo algoritmo di Tinder?

Il tradizionale algoritmo di Tinder chiamato Elo Score non esiste più. La decisione di Match Group è arrivata in seguito ad un clima di insoddisfazione generale da parte di utenti a cui venivamo proposte sempre le stesse persone, e non avevano la possibilità di ampliare la propria cerchia di conoscenze. Tradizionalmente, sull’app di dating le persone votavano i profili, prendendo come punto di riferimento l’immagine principale. Questo sistema spianava la strada solo agli utenti più attraenti, che prendendo tanti voti, aumentavano la loro visibilità. Al contrario, coloro che ricevevano pochi voti, non riuscivano mai ad ottenere match davvero gratificanti. Finalmente Elo Score, il vecchio sistema dei voti, è andato in pensione.

Purtroppo, il team di sviluppo non ha fornito troppi dettagli sulle nuove regole di Tinder. Ha svelato semplicemente che ora gli algoritmi sono aperti, e i profili vengono rimescolati ogni 24 ore. Di conseguenza, gli utenti più attivi aumenteranno sicuramente la loro visibilità nella piattaforma e avranno più opportunità di stabilire un incontro. Con questa mossa, Tinder non vuol far perdere tempo agli utenti coinvolti mostrando persone che magari non usano l’app da mesi.

Oltre all’engagement, la nuova formula di Tinder è basata anche sul numero di informazioni presenti sull’account personale. Sesso, età, ma anche preferenze sessuali e geolocalizzazione saranno dati che l’app terrà in considerazione per stabilire i match. La vicinanza geografica sarà un parametro cruciale per stabilire le affinità. Naturalmente, non si potrà prescindere dalle foto caricate sul profilo. Ma l’app di incontri rassicura: non considererà il colore della pelle o il reddito per connettere tra loro gli utenti. Insomma, l’obiettivo è annullare ogni stereotipo e premiare le persone particolarmente attive e coinvolte nell’app.

Contenuti sponsorizzati

TAG: