twitter spaces chat audio Fonte foto: Twitter

Twitter annuncia: potremo farci pagare per le chat audio

Twitter corre come un treno verso le chat audio: ora le possono usare molti più utenti e, a breve, potranno essere monetizzate dai creator.

Monetizzare le chat audio, facendo pagare ai partecipanti un biglietto d’ingresso: è questa la novità lanciata da Twitter per le future conversazioni che si svolgeranno su Spaces. L’idea fa parte degli strumenti messi a disposizione dei creator per sfruttare al massimo lo strumento da poco introdotto dal social network dei cinguettii.

Presentati come una risposta rapida all’espansione di Clubhouse, il social network basato sulla conversazione vocale che proprio in questi giorni ha iniziato una prima fase di test sulla versione dell’applicazione per Android, gli Spaces di Twitter possono già essere sfruttati per l’ascolto da parte di tutti gli utenti della piattaforma. Per accedere agli spazi dedicati alla conversazione, è necessario utilizzare l’app della piattaforma, sia – da alcuni giorni – nella versione per dispositivi con sistema operativo del robot verde che iPhone. Per sfruttare gli Spaces come relatore, invece, l’utente relatore ha come unico requisito quello di poter contare tra le proprie fila almeno 600 follower.

Twitter Spaces, come funzionerà il biglietto di accesso

In una prima fase, Twitter introdurrà la nuova funzionalità per un piccolo gruppo di utenti. Saranno loro stessi a decidere il prezzo di accesso ai propri Spaces, così come il numero di ticket da mettere in vendita. Per ogni ingresso venduto, Twitter prenderà una piccola commissione sebbene ancora non siano state diffuse informazioni sulle percentuali che finiranno nelle casse del social.

Tra le opzioni che potrebbero essere introdotte prossimamente, ancora non confermate però da Twitter, vi è quella delle mance. In futuro, dunque, gli ascoltatori potranno decidere di offrire delle somme di denaro durante le chat audio, un sistema già visto e comunemente utilizzato su altre piattaforme.

Secondo Jack Dorsey, Twitter Chief Executive Officer, le nuove stanze vocali sono un prodotto chiave per la piattaforma. Ciò si riflette anche in quanto riportato da Bloomberg News, solo un mese fa; infatti, il social network avrebbe tentato di acquistare, per la notevole cifra di 4 miliardi di dollari, proprio il suo principale concorrente Clubhouse. L’operazione, però, si è conclusa senza successo.

Twitter Spaces, uno spazio accessibile

Tra le novità che arriveranno presto su Spaces vi sono anche quelle relative all’accessibilità. Con il diffondersi di questa particolare forma di comunicazione e con i dovuti contributi per renderla più fruibile da tutti, saranno sempre più le persone che potranno accedervi sfruttarla al massimo.

Tra le opzioni già introdotte, quelle delle etichette sugli elementi dell’interfaccia per una descrizione delle relative funzionalità. Arriveranno invece con i prossimi aggiornamenti i sottotitoli in tempo reale, accurati ed affidabili anche in caso di più relatori in contemporanea, la personalizzazione dell’aspetto delle caption e le reazioni (tramite emoji) attraverso tecnologie assistive.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963