twitter Fonte foto: Natee Meepian / Shutterstock.com

Twitter, eliminazione degli account rinviata: cambiano i piani

Dietrofront di Twitter. La piattaforma di microbloggin prima annuncia di voler cancellare gli utenti inattivi, poi rinvia il tutto a causa... dei morti

E’ stata rinviata, non si sa esattamente di quanto, la “stagione delle pulizie” in Twitter. Nei giorni passati la piattaforma di microblogging aveva annunciato l’intenzione di cancellare gli account inattivi, così da “fare spazio” nei server.

Dopo poche ore, però, i vertici del blog sono stati costretti a fare dietro front. Il “repulisti”, infatti, avrebbe riguardato anche account inattivi non per volontà dei legittimi proprietari. In particolare, è stato fatto notare a Twitter che in questo modo avrebbe cancellato gli account di utenti morti e, dunque, impossibilitati a connettersi con il loro profilo e interagire con gli altri utenti. Come detto, Twitter ha così deciso di rinviare la cancellazione sino a quando non riuscirà a trovare un modo per creare automaticamente un “profilo commemorativo” di chi non c’è più.

Twitter e gli account inattivi

Twitter reputa un account inattivo quando non viene effettuato l’accesso per più di sei mesi. Si tratta di un account dormiente che non interagisce in alcun modo sul social. Twitter ha dichiarato di aver iniziato ad inviare delle e-mail di avviso ai proprietari degli account ibernati per notificare l’imminente cancellazione del profilo. La cancellazione potrà essere sospesa se i proprietari degli account inattivi accederanno prontamente al proprio profilo. Questa operazione permetterà, a chi interessato, di poter reclamare un username di un profilo inattivo, richiesta che deve essere fatta però velocemente, possibilmente entro qualche giorno prima della data prevista per la cancellazione degli account ibernati.

Twitter: i bot

E i bot? Ancora non è chiaro quale sarà la loro sorte, ma sicuramente chi li “governa” troverà il modo di effettuare l’accesso per evitare la cancellazione dell’account. Sembra che un proprietario di numerosi bot abbia già dichiarato di non aver ricevuto alcuna notifica da Twitter relativa alla cancellazione degli account fissata per l’11 dicembre 2020.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963