0b5cbbfdc349c93393eea2196461ef66.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Twitter non previene violenza donne

Rapporto Amnesty. Società si difende, sicurezza è migliorata

(ANSA) – ROMA, 21 MAR – In piena bufera Facebook-Cambridge Analytica, anche Twitter finisce nel mirino per un rapporto di Amnesty International. Secondo l’organizzazione che si occupa di difesa dei diritti umani, la piattaforma non riesce a prevenire la violenza online e gli abusi contro le donne, creando un ambiente tossico per loro. Le accuse arrivano nel giorno in cui Twitter compie 12 anni: il 21 marzo del 2006 Jack Dorsey, fondatore e attuale Ceo, lanciò il primo tweet di prova.

Il rapporto di Amnesty – riporta il Guardian – mette in luce come il social network non abbia dato risposte adeguate quando venivano messi in evidenza abusi, anche quelli che violavano le sue stesse regole. La conseguenza, spiega l’organizzazione, è la presenza di minacce di morte e stupro, abusi razzisti e omofobi rivolti alle donne. Un controsenso per la piattaforma che ha veicolato il movimento #metoo. Twitter in disaccordo con Amnesty, spiega di aver apportato più di 30 modifiche alla sua piattaforma per migliorare la sicurezza.

Contenuti sponsorizzati