540bc16fdd19e0ec95edb1e9cc2afc66.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Uber Londra, azienda ammette "errori"

Confermato ricorso su revoca licenza, ma promessi cambiamenti

(ANSA) – ROMA, 25 SET – Dara Khosrowshahi, chief executive di Uber, fa un passo indietro dopo l’annuncio della revoca delle licenze a Londra ammettendo “errori” da parte dell’azienda e promettendo di porvi rimedio. In una lettera aperta Khosrowshahi riconosce apertamente che “errori sono stati fatti” e, pur confermando la decisione di fare appello contro la revoca della licenza annunciata da Tfl (l’autorità comunale dei trasporti della capitale britannica), scrive che l’azienda “deve cambiare” sui punti contestati.

Khosrowshahi, che ha preso il timone di Uber da un mese sullo sfondo di scandali e polemiche, si rivolge direttamente ai londinesi. “Se é vero – sottolinea – che Uber ha rivoluzionato il modo di muoversi delle persone in molte città in giro per il mondo, é ugualmente vero che alcune cose sono andate nel modo sbagliato lungo il nostro cammino”. Quindi la frase chiave: “a nome di ciascuno di noi, della struttura globale di Uber, io mi scuso per gli errori che sono stati fatti: non saremo perfetti, ma vi ascolteremo”.

Contenuti sponsorizzati

TAG: