Libero
twitter a pagamento Fonte foto: OverHope.STP / Shutterstock.com

Un tweet per due: Twitter prepara i post condivisi

Twitter prosegue con lo sviluppo della piattaforma, che non passa solo dall'imitazione di funzioni di Tiktok o altri social ma anche dal giocare d'anticipo con feature innovative, come questa

Twitter prosegue con la sua evoluzione: il social che ha inventato il microblogging con i testi brevissimi starebbe progettando una nuova funzionalità per consentire agli utenti di scrivere tweet con doppio autore. In pratica da un account si potrebbero pubblicare tweet in collaborazione con altri autori per sostenere maggiormente un’opinione o un progetto ma soprattutto per raggiungere una fascia di pubblico più ampia, senza attendere i retweet. Purtroppo non si sa ancora se e quand questa funzione, molto attesa e utile, sarà rilasciata a livello globale e non più come test.

A fare la scoperta è stato l’affidabile leaker Alessandro Paluzzi, sviluppatore di app che ha condiviso la novità in una serie di tweet svelando che Twitter ci starebbe lavorando almeno da dicembre dello scorso anno. Il fermento della piattaforma dell’uccellino blu è notevole. Infatti, Twitter ha sviluppato e implementato ultimamente tante nuove funzionalità. Alcune modifiche le troviamo in esclusiva su Twitter Blue, la versione a pagamento del social, mentre altre sono disponibili sia per utenti gratuiti che a pagamento. Gli utenti possono ora partecipare a chat room audio dal vivo, scambiare note vocali e molto altro ancora. Questa ultima aggiunta di collaborazione tra account sotto forma di co-autori, però,  potrebbe segnare decisamente un passo in avanti rispetto a molti altri social.

Come funzionerebbe il tweet con il co-autore

Secondo quanto condiviso da Paluzzi la funzione consentirebbe a due account di collaborare su un singolo tweet, sotto forma di co-autori. Tuttavia, ci sarebbero delle condizioni. Innanzitutto la persona che intendiamo invitare a scrivere con noi il tweet deve seguirci e avere un account Twitter pubblico.

La persona deve poi accettare il nostro invito alla collaborazione. Solo dopo sarà possibile pubblicare il medesimo tweet su entrambi i profili e nello stesso tempo.

I vantaggi consistono nel raggiungere molte più persone contemporaneamente, senza attendere eventuali retweet. Il che lo dovrebbe rendere molto più facile a quel tweet la circolazione virale sulla piattaforma.

Resta inalterata la possibilità di taggare altre persone sia nel tweet sia nelle foto. Tuttavia, i tag non emergono dai tweet sulla sequenza temporale della persona taggata.

Twitter punta sempre di più sui creatori

In un discorso più generale, verrebbe da dire: fatta la piattaforma, bisogna fare i creatori. In effetti, al netto di tutta la tecnologia disponibile, quel che manca sono proprio gli autori di contenuti interessanti. E le piattaforme, da Meta con Facebook e Instagram a YouTube e Linkedin, stanno correndo ai ripari offrendo una montagna di dollari a quanti sono capaci di produrre video, audio e testi coinvolgenti per gli utenti.

Twitter ha scelto invece di offrire abbonamenti da pochi euro pagati dai follower ai creator preferiti, in cambio dell’accesso esclusivo a contenuti riservati ai fan, come foto, video o anche tweet privati. Questa funzione si chiama Super Follows, ed è diventata disponibile a livello globale alla fine dell’anno scorso sia per gli utenti iOS che Android.

I requisiti di idoneità stabiliscono che il creatore che aspira a vendere abbonamenti Super Follow deve avere almeno 10.000 follower. Ecco che la nuova funzione di co-autore servirà a raggiungere un pubblico più ampio e probabilmente a raddoppiare i guadagni.

 

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963