windows 10 Fonte foto: omihay / Shutterstock.com
TECH NEWS

Una nuova generazione di Windows sta per arrivare

Windows si prepara ad una rivoluzione, grosse novità arriveranno presto: l'anticipazione del CEO di Microsoft che sta facendo parlare tutti.

I programmi di Microsoft su Windows non sono per nulla avvolti dal mistero. È noto da tempo infatti che la società di Redmond ha in canna un’importante revisione all’esperienza utente per il prossimo autunno, e che è previsto sul tema un evento dedicato a Windows che dovrebbe tenersi nelle prossime settimane.

Tuttavia è stato lo stesso Satya Nadella, CEO di Microsoft, durante l’apertura dell’annuale conferenza per sviluppatori Build 2021 ad anticipare più di qualcosa sui lavori attualmente in corso, arrivando a definire il progetto come “il futuro di Windows, uno degli aggiornamenti più significativi degli ultimi dieci anni“. Alla presentazione di Windows 10, l’azienda aveva tenuto a sottolineare come il concetto di versione o di major release fosse da considerare superato, che il sistema operativo ormai andava inteso in evoluzione continua al di là delle “etichette“, ma il fatto che Nadella abbia parlato di Next generation of Windows, magari solamente per rimarcare il grande passo in avanti a cui si prepara Windows, apre a qualche dubbio sulla questione.

Il discorso su Windows del CEO di Microsoft

L’intero discorso tenuto dal CEO Satya Nadella, compresa la premessa in sui si parla del futuro prossimo del sistema operativo, è disponibile su YouTube. Ecco di seguito le parole di Nadella sul tema:

“Windows non è mai stato tanto importante. Windows 10 viene utilizzato da più di 1,3 miliardi di persone per lavorare, imparare, connettersi e giocare. Parte tutto da Windows come dev box (sistema con il quale sviluppare, ndr). Windows riunisce tutti gli strumenti di sviluppo e di collaborazione in un unico posto. Ti consente di scegliere l’hardware che vuoi, di lavorare con Linux ed ha un terminale moderno.

Condivideremo presto uno degli aggiornamenti di Windows più significativi dell’ultimo decennio, in modo da incrementare le opportunità di guadagno per sviluppatori e creatori. L’ho seguito da vicino negli ultimi mesi e sono parecchio entusiasta della prossima generazione di Windows. La nostra promessa è di creare maggiori opportunità per ciascuno sviluppatore che utilizza Windows e daremo il benvenuto a chiunque avesse delle idee e che fosse alla ricerca di una piattaforma innovativa e aperta per creare, distribuire e monetizzare le applicazioni. Non vediamo l’ora di poter condividere altro, molto presto".

Cosa aspettarsi dal nuovo Windows

Microsoft è in una posizione poco comoda. Da una parte ha un negozio di applicazioni che viene scarsamente utilizzato tanto dagli sviluppatori quanto dagli utenti, dall’altra deve necessariamente guardarsi da un concorrente come Apple che è in rampa di lancio.

A Cupertino hanno inaugurato una nuova era con il lancio dei chip M1 basati su architettura ARM, quindi direttamente derivati dal mondo mobile, e di conseguenza stanno adeguando MacOS e tutto l’ecosistema a questo passaggio epocale, mentre Microsoft non ha finora saputo sfruttare in maniera adeguata e convincente l’architettura ARM che potrebbe essere il futuro, o almeno lo è a sentire Apple e a vedere i risultati (notevoli) che tale scelta sta già portando.

Nadella ha anzitutto anticipato che c’è tutta l’intenzione per far sì che le cose cambino, almeno intorno allo store di applicazioni. E chissà che non ci sia anche dell’altro in arrivo per sviluppatori e utenti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963