Ad agosto raggiungeremo Venere 2 volte, a solo un giorno e mezzo di distanza Fonte foto: 123RF
SCIENZA

Ad agosto raggiungeremo Venere 2 volte, a solo un giorno e mezzo di distanza

Quando arrivano le foto delle sonde in avvicinamento al secondo pianeta del Sistema Solare. Ad agosto raggiungeremo Venere 2 volte in un giorno e mezzo.

Agosto 2021 sarà un mese importante per le esplorazioni spaziali. L’umanità raggiungerà Venere, per due volte e con un intervallo di sole 33 ore. A fare la storia dello spazio saranno Solar Orbiter e BepiColombo, che si avvicineranno al secondo pianeta del Sistema Solare i prossimi 9 e 10 agosto.

Il viaggio verso il centro del Sistema Solare è quindi in corso proprio in questo momento: la doppietta messa a segno di ricercatori offrirà non solo l’opportunità di studiare l’ambiente di Venere da luoghi diversi, contemporaneamente, ma anche di raggiungere punti di vista che non sono normalmente adottati dagli orbiter planetari – per chi non lo sapesse, gli orbiter sono veicoli spaziali che orbitano attorno a un pianeta o a un satellite naturale, senza atterrare in superficie.

Quali sono le sonde spaziali che si avvicineranno a Venere in agosto

Solar Orbiter è frutto di una collaborazione tra l’European Space Agency (ESA) e la NASA. La missione prevede un avvicinamento di 7995 km alle 04:42 Coordinated Universal Time (UTC), che corrisponde alle 06:42 del 9 agosto qui in Italia. L’orbiter "made in Europe" sorvolerà ripetutamente Venere facendo affidamento sulla gravità per avvicinarsi al Sole e cambiare la sua inclinazione orbitale: ci si aspettano meravigliose visuali su Sole e poli di Venere.

BepiColombo è invece sviluppato dalla NASA in partnership con JAXA, l’agenzia spaziale giapponese. Arriverà in posizione alle 15:48 del 10 agosto – orario italiano. L’orbiter nippo-americano però è solo di passaggio e continuerà il suo percorso fino a Mercurio, verso la frontiera più interna del Sistema Solare – che, per intenderci, è un vero inferno, considerate le temperature impossibili e l’attrazione gravitazionale del Sole.

Quando arrivano le foto delle sonde in avvicinamento verso Venere

Cosa dobbiamo aspettarci? Beh, tante immagini, ma di una qualità alla quale non siamo più abituati. Le istantanee saranno tutte in bianco e nero e una risoluzione di 1024 x 1024 pixel, a causa di limiti tecnici di una tecnologia che comunque, è bene ricordarlo, sta per compiere una straordinaria impresa.

Le prime foto arriveranno il 10 agosto, mentre la maggior parte saranno disponibili il giorno dopo. Settate gli allarmi.

Venere continua ad affascinare gli studiosi e non sorprende sia la destinazione finale di diverse missioni, una delle quali porta il nome di un genio italiano e vede l’Italia spalla a spalla con la NASA. Tra i misteri del secondo pianeta che gli astronomi stanno indagando , quello che potrebbe rivelarci come finirà la vita sulla Terra.

Giuseppe Giordano

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963