vivo-apex Fonte foto: Vivo
ANDROID

Vivo Apex, il primo smartphone a tutto schermo e senza cornici

Il concept phone è stato mostrato in anteprima al Mobile World Congress 2018 e farà il debutto ufficiale il 5 marzo in un evento in Cina

28 Febbraio 2018 - Tanti gli smartphone presentati finora al Mobile World Congress 2018. Samsung ha lanciato i nuovi Galaxy S9 e Galaxy S9+, mentre Nokia ha mostrato cinque nuovi dispositivi. Ma a rubare la scena è stato il Vivo Apex, per il momento un concept phone (un prototipo) ma che molto presto potrebbe fare il suo debutto sul mercato.

Per quale motivo il Vivo Apex ha suscitato così tanto scalpore? Per il fatto che lo schermo occupa quasi il 98% della superficie della parte frontale. Questo vuol dire che lo smartphone è a “tutto schermo”, senza la presenza delle cornici. Uno smartphone che può essere definito rivoluzionario senza paura di essere smentiti. Vivo negli ultimi mesi è la società più attiva nel mondo degli smartphone: al CES 2018 ha fatto il suo debutto il Vivo X20 Plus UD, il primo telefonino con il lettore per le impronte nascosto nello schermo. E ora con il Vivo Apex è pronto a far fare all’intero settore un ulteriore passo in avanti.

Caratteristiche Vivo Apex

Oltre ad avere funzionalità mai viste finora, il Vivo Apex avrà anche una scheda tecnica da top di gamma. Sotto lo schermo da 5,99 pollici troverà posto lo Snapdragon 845 con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna. Il display supporta la tecnologia COF che è in grado di nascondere sotto al pannello i sensori ambientali, di rilevamento delle impronte digitali, la capsula auricolare e l’altoparlante. Per quanto riguarda le cornici: nella parte superiore è spessa 1,8 millimetri, mentre quella anteriore 4,3 millimetri, ma l’azienda sta lavorando per ridurre lo spessore. Affinché lo schermo copra interamente la superficie frontale del dispositivo, l’azienda cinese ha dovuto sviluppare delle soluzioni ad hoc per quanto riguarda la fotocamera frontale e per la capsula auricolare. Per la capsula auricolare, Vivo ha deciso di optare per una tecnologia che utilizza la vibrazione dello schermo per “trasportare” il suono. La fotocamera anteriore, invece, è stata nascosta all’interno dello smartphone e si apre in automatico appena si lancia l’applicazione Fotocamera.

Il Vivo Apex si caratterizza anche per essere il primo smartphone ad avere un sensore nascosto sotto lo schermo che occupa un terzo dello schermo. Un ulteriore passo in avanti rispetto allo smartphone visto a gennaio al CES 2018.

Quando esce il Vivo Apex

La produzione dello smartphone dovrebbe iniziare a maggio e sarà presentato entro la fine di giugno. Per vederlo sul mercato dovremo aspettare il mese di luglio.

Contenuti sponsorizzati