Wef, sul web serve più responsabilità Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Wef, sul web serve più responsabilità

Rapporto indica sei aree di azione

(ANSA) – ROMA, 10 DIC – Oltre il 50% della popolazione mondiale è su internet e il traguardo del 60% è atteso per il 2022 con un’economia e una società sempre più digitalizzate. Ma serve un’iniezione di responsabilità e fiducia, visto che “meno della metà di coloro che sono già ‘connessi’ confida che la tecnologia li farà vivere meglio”. E’ il risultato del rapporto ‘Our Shared Digital Future’ del World Economic Forum che indica 6 aree di azione per una società ed economia digitali sostenibili, inclusive e meritevoli di fiducia della popolazione. Per dare a internet una forza d’impatto positiva nell’economia e nella società: dalla chiusura del ‘digital divide’ all’identità digitale, dalla necessità di un modello di business sostenibile alla cybersecurity fino al governo della Quarta rivoluzione industriale, promettente ma piena di sfide.

Per concludere con il tema cruciale dei dati, il cui utilizzo può far bene alla società ma con la necessaria protezione di “privacy, innovazione e giustizia”.

ANSA | 10-12-2018 10:35