bloccati account su whatsapp Fonte foto: 123rf
TECH NEWS

WhatsApp contro le fake news: bloccati due milioni di account

Un algoritmo è in grado di riconoscere gli account falsi, analizzando i dati resi pubblici dagli utenti

WhatsApp ha bloccato oltre 2 milioni di account per contrastare la trasmissione di notizie false e pericolose in India. La società controllata da Facebook ha affermato che il 95% di questi utenti è stato bloccato per aver violato i limiti sul numero di volte in cui i messaggi possono essere inoltrati nel paese asiatico.

Questa operazione costituisce un modello applicabile anche in altre nazioni, come l’Italia, considerando che con la stessa tecnologia utilizzata in India, WhatsApp è in grado già oggi di riconoscere e bloccare otto milioni di account fake al mese in tutto il mondo, su un totale di 2 miliardi attualmente attivi.

Le fake news in India hanno già causato vittime

In India, dove WhatsApp ha il maggior numero di utenti con oltre 400 milioni di iscritti, la diffusione di fake news e voci prive di ogni fondamento rappresenta un problema sociale enorme. Molte persone, infatti, si affidano all’app di messaggistica per informarsi sui fatti di attualità e sulle notizie riguardanti il Covid-19 e quando le notizie false diventano virali, possono raggiungere decine di migliaia di utenti in poche ore, vanificando ogni tentativo di contrastarne la diffusione.

In passato, alcuni messaggi e video fake, che sono circolati senza controllo nel Paese, hanno innescato numerosi episodi di violenza, causando anche la morte di sei persone nel 2018, che furono accusate, ingiustamente, di aver rapinato bambini in diversi stati indiani. La situazione di pericolo aveva spinto WhatsApp nell’aprile del 2020 a limitare la condivisione di un singolo messaggio a non più di cinque persone in India, fatto che spinse milioni di utenti a creare account secondari per aumentare la “viralità" dei messaggi.

La cancellazione degli account, avvenuta tra il 15 maggio e il 15 giugno, ha avuto quindi la funzione di limitare la diffusione di messaggi tramite questi account fake. La società ha affermato che la mossa interessa esclusivamente coloro che hanno inviato, con un “tasso di messaggi elevato e anormale", notizie non verificate, foto e video.

WhatsApp finisce spesso al centro di polemiche per la diffusione di fake news e la condivisione di dati sensibili in India, dove è attualmente in corso un duro scontro con il governo di Nuova Delhi, per le nuove leggi che da maggio impongono agli sviluppatori delle app di messaggistica di segnalare il mittente originale di un messaggio inoltrato più e più volte. Secondo WhatsApp tutto ciò lede fortemente alla privacy e alla libertà dei suoi utenti, mentre Nuova Delhi sostiene che le regole hanno lo scopo di prevenire abusi e disinformazione.

Privacy e notizie false: come fa WhatsApp a individuare gli account fake

Per individuare gli account falsi, la società di Facebook ha utilizzato l’intelligenza artificiale. Un algoritmo ha analizzato il comportamento degli utenti senza leggere il contenuto delle conversazioni private, protette dal sistema di crittografia end-to-end.

Il programma ha analizzato, in particolare, tutti i dati pubblici degli utenti, come il numero, la foto profilo e le frasi degli stati di WhatsApp, ha registrato il numero di inoltri e condivisioni dei messaggi e ha raccolto le segnalazioni e i blocchi per spam tra utenti. Questa operazione, tuttavia, pone dei dubbi sulla tutela dei dati personali e sulla reale riservatezza dei messaggi scambiati nelle chat e nei gruppi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963