Libero
APP

WhatsApp multidispositivo: come provarlo ora

Con l'ultimo aggironamento dell'app di WhatsApp il multi-dispositivo è diventato per tutti: ecco come attivarlo e quali sono i limiti della nuova funzione dell'app di chat più usata al mondo

WhatsApp è sotto attacco da mesi: da una parte le polemiche per la nuova privacy policy hanno indebolito la fiducia degli utenti nei confronti della piattaforma, dall’altro la concorrenza (Telegram soprattutto) continua a presentare nuove funzioni con un ritmo impressionante. Adesso, però, WhatsApp risponde rendendo disponibile per tutti una funzione attesissima: il “multi-dispositivo“.

Come dice il nome stesso, WhatsApp multi-dispositivo non è altro che WhatsApp su più dispositivi contemporaneamente: smartphone, computer, tablet. Il tutto sincronizzato, senza la necessità di tenere sempre connesso lo smartphone come succede oggi con WhatsApp Web e WhatsApp Desktop (rispettivamente, la versione Web per browser e l’app per computer di WhatsApp). Il multi-dispositivo non è ancora pronto al 100%: è in beta da mesi e non è perfetto. Ma funziona e WhatsApp ha deciso di aprire a tutti la possibilità di testarlo. Prima, invece, bisognava essere tra i pochi e fortunati membri del club di tester dell’app beta di WhatsApp. Un club, purtroppo, a numero chiuso. Ecco, quindi, come provare subito WhatsApp multi-dispositivo e quali sono i limiti attuali della funzione.

WhatsApp multi-dispositivo: i limiti

Con WhatsApp multi-dispositivo, al momento, è possibile collegare allo stesso account fino a quattro dispositivi diversi. Lo smartphone, però, resta essenziale: è il dispositivo dal quale si “autorizzano" gli altri a collegarsi al profilo da condividere. Inoltre, non è possibile connettere due smartphone contemporaneamente, ma solo uno.

Per quanto riguarda i tablet, invece, non c’è ancora traccia dell’app specifica di WhatsApp. Ma si possono usare con il multidispositivo, anche accedendo a WhatsApp Web dal browser Internet.

Ci sono, poi, alcune funzioni ancora non supportate nella modalità multi-dispositivo. Ad esempio non è ancora possibile visualizzare la posizione in tempo reale sui dispositivi aggiuntivi. Su WhatsApp Web e Desktop non è possibile bloccare le chat in alto, né accettare l’invito ad un gruppo.

WhatsApp multi-dispositivo: come attivarlo

WhatsApp propone a tutti i suoi utenti, sia iOS che Android, di aderire al test pubblico sulla versione beta del multi-dispositivo. Per trovare tale opzione bisogna andare su:

  • Android
    Altre opzioni > Dispositivi collegati >
    Versione beta multi-dispositivo >
    Partecipa alla versione beta
  • iOS
    Impostazioni > Dispositivi collegati >
    Versione beta multi-dispositivo >
    Partecipa alla versione beta

A questo punto il telefono sarà in grado di autorizzare gli altri dispositivi. Una volta aperto WhatsApp Web o WhatsApp Desktop sugli altri dispositivi non ancora collegati ci verrà mostrata una schermata contenente un QR Code. Dovremo quindi tornare nella sezione Dispositivi collegati dell’app per smartphone e fare tap su “Collega un dispositivo“. Verrà attivata la fotocamera, con la quale potremo inquadrare il codice QR sul dispositivo da collegare.

La procedura, quindi, è praticamente identica a quella già nota per usare WhatsApp Web/Desktop. La differenza è che con il multi-dispositivo attivato, ogni volta che aggiungeremo un altro dispositivo (per un totale di 4 al massimo, lo ripetiamo), non verrà disconnessa la sessione sugli eventuali altri device già collegati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963