Libero
whatsapp messaggi in-app Fonte foto: tashatuvango - stock.adobe.com
APP

WhatsApp: a cosa servono i nuovi messaggi in-app

WhatsApp lancia una nuova funzione: ora può inviarci messaggi direttamente dentro l'app, ma saranno usati anche per la pubblicità?

La famosa app di messaggistica istantanea cambia ancora: WhatsApp introduce una nuova funzione e, contestualmente, cambia i suoi termini di servizio. E la nuova funzione viene usata dalla stessa WhatsApp per mostrare i nuovi termini: l’ultima novità di WhatsApp sono infatti i messaggi in-app.

I messaggi, o annunci, in-app consistono in una nuova forma di notifica all’utente che non viene inviata alla normale area notifiche dello smartphone ma è visibile solo quando si apre l’applicazione. I messaggi sono cliccabili e possono portare l’utente ad un sito esterno all’app o ad altre schermate per fargli compiere un gesto. Con queste potenzialità è scontato che tutti si stiano già facendo la domanda di rito: i nuovi annunci in-app di WhatsApp verranno usati per scopi pubblicitari?

Messaggi in-app WhatsApp: come funzionano

Innanzitutto specifichiamo che la nuova funzionalità degli annunci in-app di WhatsApp sarà per tutti e non è una delle tante novità riservate ai beta tester: è stata infatti inserita nell’ultima versione stabile per il grande pubblico delle app per Android e iOS.

Al momento viene utilizzata solo per mostrare i nuovi termini di servizio sulle app americane: compare un piccolo banner in sovrimpressione, che ha la particolarità di non avere la classica “X" per la chiusura. Il banner, quindi, resta fintanto che l’utente non compie l’azione richiesta. In questo caso l’azione è quella di leggere i nuovi termini di servizio di WhatsApp.

Quando l’utente fa tap sul messaggio si apre una scheda che riepiloga molto brevemente le novità dei termini di servizio e contiene dei link cliccabili, che portano ad ulteriori approfondimenti, e un pulsante grande per accettare i nuovi termini. Una volta accettati i termini il messaggio in-app sparisce e non compare più.

Messaggi in-app WhatsApp: serviranno per la pubblicità?

I messaggi in-app fatti in questo modo, quindi, sono abbastanza invasivi: se l’utente non legge il messaggio, il banner non va via. Questo lascia pensare che difficilmente questa funzione (almeno in questa forma) verrà usata per veicolare pubblicità attraverso le app di WhatsApp: sarebbe una pubblicità troppo fastidiosa per gli utenti, che si ribellerebbero in massa.

I nuovi annunci in-app, più probabilmente, verranno usati per avvertire gli utenti in merito ad alcuni cambiamenti del servizio o all’arrivo di nuove funzioni. Cioè, al massimo, per fare pubblicità a WhatsApp stessa e spingere gli utenti a provare nuove funzioni e a continuare a usare l’app.

Tante novità di WhatsApp, infatti, non sono immediatamente visibili agli utenti: basti pensare ai nuovi sfondi personalizzati, che l’utente deve andare a impostare in ogni singola chat. Se non sa di averli non lo farà mai. Stesso discorso per i messaggi effimeri: se non li conosci non li usi.

Un altro possibile uso dei messaggi in-app sarà quello di avvertire l’utente se a breve il suo smartphone non sarà più compatibile con WhatsApp: la piattaforma, infatti, man mano che passa il tempo smette di supportare gli smartphone più vecchi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963