whatsapp Fonte foto: Sulastri Sulastri / Shutterstock.com
APP

WhatsApp, partiti i test per usare lo stesso account su più smartphone

Sono partiti i test per il rilascio di una delle funzioni di WhatsApp più attese: la possibilità di utilizzare lo stesso account su più dispositivi

Arriva l’annuncio da parte di WaBetaInfo, account Twitter sempre molto informato sulle novità di WhatsApp: gli sviluppatori hanno iniziato i test interni sul nuovo strumento che permetterà di utilizzare lo stesso account su più dispositivi. Si tratta della funzione più importante su cui WhatsApp sta lavorando negli ultimi anni, dopo aver rilasciato la modalità scura. Per l’applicazione si tratta di una vera e propria rivoluzione: finora ogni profilo è legato a un solo smartphone (al massimo con WhatsApp Web è possibile utilizzarlo su un altro dispositivo) e a una sola scheda SIM, in futuro non sarà più così.

Gli sviluppatori puntano molto su questa nuova funzione che dovrebbe portare con sé altre novità, tutte legate a nuovi strumenti necessari affinché funzioni al meglio. Ad esempio, si parla dell’arrivo di uno strumento chiamato Protect Backup che servirà a proteggere il backup con la crittografia end-to-end e con una password in modo che nessun hacker ne possa entrare in possesso. Strumento che molto probabilmente verrà rilasciato poche settimane prima dell’arrivo della funzione più attesa di tutti: la possibilità di usare lo stesso account WhatsApp su più dispositivi.

Come utilizzare lo stesso account WhatsApp su più dispositivi

Fino a quando la funzione non sarà disponibile almeno sulla versione beta di WhatsApp è complicato capire come sarà integrata nell’app, ma è possibile fare delle ipotesi. Affinché funzioni al meglio, l’account WhatsApp non sarà più legato al numero della scheda SIM come avviene adesso, ma funzionerà come se fosse un social. Con il proprio account è possibile accedere a WhatsApp da qualsiasi dispositivo compatibile (arriverà anche l’app per iPad), basta scaricare il backup del profilo.

Anche per il backup ci sono delle novità. Da alcuni mesi stiamo parlando dello strumento Protect Backup, legato proprio allo sviluppo di questa funzionalità. Strumento fondamentale perché assicura un maggior livello di protezione al backup e nessun hacker potrà entrarne in possesso perché sarà protetto da una password ad hoc.

Fonte foto: Sergei Elagin / Shutterstock.com

Clicca sull’immagine per scopire tutte le funzioni segrete di WhatsApp che non conosci

Quando arriva la nuova funzione

Per il momento sono partiti solamente i test interni e il nuovo strumento non è neanche arrivato sulla versione beta di WhatsApp per Android e iOS. Quindi è complicato fare delle previsioni: potrebbe essere rilasciata tra due mesi, come tra un anno, poiché sono tanti i fattori da tenere in considerazione. In primis il risultato dei test e la presenza di eventuali bug che compromettono l’utilizzo dell’app. Inoltre, questa nuova funzione è legata ad altri strumenti su cui gli sviluppatori stanno lavorando: Protect Backup per proteggere i backup con una password e l’app di WhatsApp per iPad.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963