TECH NEWS

Windows 10, l'October Update sarà velocissimo

Il secondo grande aggiornamento del 2020 di Windows 10 non sarà poi così grande: per la maggior parte degli utenti sarà sufficiente scaricare meno di 100 MB di dati

L’aggiornamento di Windows 10 previsto per ottobre, ovvero l’October Update ultimo per il 2020, potrebbe essere molto più veloce dei suoi predecessori. A decretare ciò sarebbe proprio il contenuto del pacchetto disponibile per il download, ovvero un enablement package che andrebbe ad agire su quanto già scaricato e presente sul sistema operativo attraverso il precedente aggiornamento datato Maggio 2020.

Cosa vuol dire tutto ciò e perché si parla di aggiornamento veloce? Sicuramente che per procedere con il nuovo update, per un download di circa 80MB che con una buona connessione e un hard disk SSD può essere concretizzato in un giro di una manciata di minuti, è necessario aver già provveduto a effettuare tutti i precedenti aggiornamenti. Oltre a quello di Maggio, già menzionato, è dunque necessario aggiungere l’update datato Agosto. In caso contrario meglio mettersi l’anima in pace, rimboccarsi le maniche e iniziare a scaricare la versione standard dell’imminente October Update per quelli che sono ben 3 GB di dati.

October Update: veloce come la versione November 2019

Non è una novità la velocità del pacchetto previsto per l’ultima parte dell’anno. Infatti, già lo scorso anno Windows aveva rilasciato nel mese di Novembre una versione molto più leggera dei soliti update. Il mistero non è poi affatto un mistero: la gran parte delle funzionalità che vengono attivate durante gli update sono infatti già presenti nel sistema operativo, già a partire da Windows 10 versione 2004. Manca solo l’abilitazione finale per poter fare bella mostra sul proprio computer.

Windows October Update: cosa cambia

Sebbene si tratti principalmente di un Service Pack con correzioni di bug presenti che normalmente è difficile notare, almeno da utilizzatore base di computer, le novità che saltano all’occhio sono quelle relative al menu Start e alle funzionalità della combinazione di tasti ALT+TAB.

Per il menu Start la novità è principalmente una questione di look. Infatti, successivamente all’aggiornamento il menu sarà in grado di adattarsi in automatico al tema installato, con un look più moderno e pulito privo delle vecchie tile presenti nelle versioni precedenti.

La combinazione di tasti ALT+TAB, invece, andrà a giocare un ruolo di rilievo cambiando il comportamento finora conosciuto e utilizzato da milioni di utenti Windows. Alla pressione combinata dei due tasti, con l’October Update sarà possibile sia visualizzare un’anteprima delle finestre di sistema aperte che quelle di Edge, il browser sviluppato dalla casa di Mountain View. Quest’ultimo è però l’unico browser che integra la nuova funzionalità e, almeno per il momento, non si prevede l’estensione ad altri di sviluppatori terzi.

Questo comportamento potrà in ogni caso essere impostato dal pannello di controllo, permettendo un ripristino alla funzionalità precedente. A propostito di Edge, infine, il browser di Microsoft sarà incluso nell’October Update. Questo vuol dire che chiunque sarà costretto a scaricare Edge anche se usa un altro browser.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963