Libero
xiaomi mi mix 4 Fonte foto: Jack Skeens / Shutterstock
ANDROID

Xiaomi come Apple: arrivano le riparazioni fai da te

Xiaomi ha seguito l'esempio di Apple, e ha annunciato che presto consumatori e appassionati potranno ricorrere alle riparazioni fai da te, risparmiando denaro

La sensazione è che la decisione di Apple di rispettare il diritto alla riparazione dei consumatori abbia innescato un effetto domino. La Mela ha sorpreso tutti qualche giorno fa annunciando le riparazioni fai da te per gli iPhone, e adesso si è mossa anche Xiaomi che ha annunciato il programma Xiaomi Cares.

Nella prima fase, Xiaomi Cares sarà un’esclusiva del mercato indiano, ma ci sono buone ragioni per credere che l’iniziativa sarà estesa anche agli appassionati di tutto il mondo, che in questo modo potranno riparare i propri dispositivi piuttosto che gettarli via, peraltro con un risparmio notevole in termini di inquinanti risparmiati all’ambiente e anche in termini economici. Sulla vicenda si è innescato un piccolo “giallo", quando Xiaomi aveva pubblicato un messaggio poco chiaro su Twitter, e nel momento in cui le indiscrezioni erano quasi fuori controllo per una svolta storica, Xiaomi è intervenuta attraverso un portavoce ufficializzando Xiaomi Cares.

La “dichiarazione d’amore" di Xiaomi

L’indiscrezione iniziale era nata da un messaggio pubblicato su Twitter dall’account indiano di Xiaomi, nel quale si invitava gli utenti a rimanere vigili per delle novità importanti. Il tweet recita: “Ci preoccupiamo. Per noi, sei sempre stato al centro. Tutto ruota intorno alla tua esperienza. Abbiamo sempre cercato di mettere te al primo posto. E adesso, stiamo portando i nostri sforzi ad un livello più alto, solo per te. Ci preoccupiamo".

Sostanzialmente l’account indiano di Xiaomi ha pubblicato una sorta di “dichiarazione d’amore" verso gli appassionati del brand, piuttosto criptica sul vero senso del messaggio, il quale però era stato parzialmente chiarito dalla foto allegata al tweet: “Riparazioni più semplici", è il messaggio centrale dell’immagine. Le indiscrezioni hanno cercato di vederci chiaro, ed è emersa così la possibilità che Xiaomi possa seguire Apple nella sua apertura alle riparazioni fai da te.

La conferma: arrivano le riparazioni fai da te

Poi, qualche ora dopo, probabilmente a causa del polverone sollevato dal tweet che in pochi minuti ha fatto il giro del mondo, un portavoce di Xiaomi è intervenuto per porre freno alle indiscrezioni spazzando via ogni dubbio con parole eloquenti: “Abbiamo intenzione di accrescere il nostro impegno nei confronti di fan e consumatori: la nostra prossima soluzione, Xiaomi Cares, comprenderà tutte le esigenze di assistenza e supporto. La società indiana Xiaomi Cares nascerà con l’obiettivo di rendere convenienti le riparazioni e l’assistenza".

Così anche Xiaomi offrirà ai suoi fedelissimi utenti tutto il necessario per riparare in autonomia il telefono o il tablet, quindi manuali di riparazione, gli strumenti necessari per smontare i device senza danneggiarli e, naturalmente, i componenti sostitutivi, seguendo la scia di Apple.

Com’è evidente dalle parole del portavoce, Xiaomi Cares verrà proposta inizialmente in India, ma alla luce della riconoscenza che Xiaomi nutre nei confronti dei numerosissimi fan sparsi nel mondo, nonostante non ci sia ancora nulla di ufficiale per i mercati globali è lecito dubitare che un’iniziativa tanto interessante rimanga limitata al mercato indiano. Per cui aspettiamoci novità: le riparazioni fai da te di Xiaomi Cares potrebbero arrivare presto anche dalle nostre parti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963