redmi k40 Fonte foto: Redmi / Weibo
ANDROID

Xiaomi prepara un altro top di gamma low cost

Xiaomi prepara l'ennesimo top di gamma low cost: le indiscrezioni che arrivano dalla Cina fanno ben sperare per un prodotto che offrirebbe tanto a poco

Quasi non trascorre giorno senza che arrivi un’indiscrezione su una novità di Xiaomi. L’azienda possiede una gamma prodotti incredibilmente vasta, e ce n’è per tutti i gusti: smartphone estremamente economici o ad altissime prestazioni come ad esempio Mi 11 Ultra 5G, o ancora prodotti che puntano tutto sull’equilibrio, come il Mi 11i.

Xiaomi, ormai la conosciamo un po’ tutti, è un’azienda impegnata su più fronti ed estremamente vulcanica nelle sue proposte. Crede nella filosofia del prodotto giusto per il cliente giusto, e forse è per questo che la sua gamma prodotti è tanto ampia: è pressoché impossibile sfogliare il catalogo dell’azienda senza trovare uno smartphone adatto a soddisfare le esigenze più disparate, ma la maggior parte dei prodotti in gamma sono accomunati da un unico filo conduttore, il rapporto qualità prezzo. Xiaomi riesce estremamente bene nei top di gamma low cost, che possono essere considerati la specialità della casa.

Chip al top, per un prezzo “low" 

E di top di gamma low cost ce ne sarebbe in sviluppo un altro. A fornire indicazioni in tal senso è l’informatore Digital Chat Station, che tramite il suo profilo Weibo ha condiviso alcuni dettagli su uno degli smartphone che Xiaomi avrebbe in cantiere. I rumor concordano sul fatto che dovrebbe trattarsi del successore di Redmi K40, di cui rappresenterebbe una revisione più che un modello nuovo.

Tanto Redmi K40 quanto lo smartphone misterioso di cui ha parlato Digital Chat Station sono basati sullo Snapdragon 870 di Qualcomm, un chip ad alte prestazioni derivato da modelli precedenti del leader americano (è in pratica uno Snapdragon 865+ ulteriormente potenziato) che ha dalla sua anche un prezzo abbastanza accessibile per i produttori, e ciò fa sì che gli smartphone su cui viene impiegato possano costare cifre ragionevoli.

Ma, soprattutto, lo Snapdragon 870 ha un grande vantaggio produttivo: è realizzato con tecnologia a 7 nm, che rispetto a quella a 5 nm usata ad esempio dal più recente Snapdragon 888 è meno complessa da maneggiare. Quindi risente di meno dell’ormai famosa “crisi dei chip“.

Un chip di questo tipo quindi è perfettamente in linea con la filosofia di Xiaomi: prodotti di qualità, dalle prestazioni sempre alte in rapporto al segmento di riferimento e molto spesso alte in livello assoluto e prezzi accessibili a chiunque. Rientrerà appieno in questa filosofia quindi il misterioso smartphone che sarebbe in sviluppo al quartier generale Xiaomi, che tra le altre cose dovrebbe arrivare con un ampio display OLED da 6,7 pollici con risoluzione Full HD+ (1.080 x 2.400 pixel) e frequenza di aggiornamento a 120 Hz. 8 o 12 GB di memoria RAM e 256 GB di spazio di archiviazione massimo.

Tre fotocamere e batteria abbondante

Sul fronte delle fotocamere – un tema molto sentito dagli appassionati di tecnologia – ce ne sarebbero tre più quella frontale per i selfie, con la principale che è attesa da 50 megapixel. La batteria sarà capiente come da tradizione Xiaomi e come piace a tutti gli appassionati: 5.000 mAh, una capacità sufficiente ad arrivare a fine giornata e in diversi casi anche oltre, ma qualora ce ne fosse bisogno il misterioso Xiaomi avrebbe dalla sua una ricarica rapida cablata a 67 watt.

Nessuna informazione ancora in merito al possibile periodo di presentazione e nemmeno sui prezzi, ma su quest’ultimo aspetto ci sono pochi dubbi sul fatto che l’azienda farà di tutto per offrire agli appassionati un top di gamma low cost.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963