Libero
youtube tiktok Fonte foto: Koshiro K / Shutterstock

YouTube come TikTok: arriva il logo sugli Shorts

Per mettere in risalto i contenuti originali, il colosso dello streaming video sta per introdurre una particolare filigrana sugli Shorts, proprio come fa TikTok

Solo pochi giorni fa vi raccontavamo della guerra a distanza tra TikTok e i social network di Meta, con l’ultima mossa messa in atto dal social network attualmente più in voga tra i giovani che ha fatto infuriare Mark Zuckerberg. Facendo un passo indietro, la guerra tra i due colossi è iniziata con l’arrivo dei Reels su Facebook e Instagram.

I Reels sono lo strumento per contrastare i contenuti di TikTok, ottimizzato per penalizzare (tramite gli algoritmi di ricerca) i creator che condividevano i contenuti non originali e provenienti proprio da TikTok, riconosciuti dalla tipica filigrana con il logo del social network. Anche YouTube, recentemente, ha voluto aderire a questa guerra, lanciando gli Shorts, video brevi e in formato verticale che hanno il medesimo scopo di quelli proposti su TikTok e sui social network di Meta. Ora, il gigante dello streaming sta introducendo un nuovo dettaglio per aumentare la consapevolezza della propria piattaforma.

YouTube vuole dare più importanza agli Shorts

I contenuti originali nel panorama dei video brevi, sono fondamentali per le principali piattaforme social e, per garantire maggiore visibilità a questa classe di contenuti, tutti i giganti del settore si sono attrezzati ottimizzando gli algoritmi di ricerca in modo da proporre agli utenti soprattutto contenuti originali.

TikTok ha dominato negli ultimi due anni il settore dei video in formato breve, costringendo la concorrenza ad adattarsi: se per quanto concerne i social network del gruppo Meta (Facebook e Instagram), sappiamo ormai tutti che i Reels sono stati introdotti per contrastare proprio il dominio di TikTok, anche YouTube ha lanciato la propria arma chiamata Shorts.

L’obiettivo di YouTube, adesso, è quello di recuperare tutti gli sforzi (economici e di tempo) profusi nella creazione della piattaforma Shorts, puntando ad una maggiore visibilità quando i contenuti realizzati originariamente per la piattaforma vengono condivisi tramite altri servizi.

Parlando di TikTok, ad esempio, i contenuti originali realizzati dalla piattaforma ed esportati su altri social come Facebook o Instagram (all’interno dei Reels) o su YouTube (come Shorts) sono facilmente riconoscibili grazie alla tipica filigrana presente durante tutto l’arco del video.

YouTube Shorts: arriva la filigrana stile TikTok

YouTube vuole quindi introdurre una filigrana sui propri Shorts, in modo che questi siano riconoscibili se ri-condivisi su altre piattaforme social. Tutto ciò avviene a seguito della recente richiesta ai creator di non prendere contenuti già pubblicati su altre piattaforme social ma di procedere nuovamente all’editing prima di caricarli, alla stregua di un contenuto originale, tra gli Shorts.

L’obiettivo è chiaramente quello di non dare visibilità ai concorrenti, sperando invece che, al pari dei molti video virali diffusi su TikTok, anche alcuni Shorts possano diventare virali. La guerra tra queste piattaforme continua a vivere nuovi episodi importanti, con tutte le realtà stanno investendo parecchio, copiandosi funzionalità a vicenda e, spesso, prendendo grossi abbagli: l’ultimo in ordine cronologico è quello che ha visto protagonista Instagram che, dopo avere rilasciato il nuovo feed con visualizzazione a schermo intero, ha dovuto fare marcia indietro a seguito delle numerose lamentele degli utenti.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963