Google-Android-Nougat-71 Fonte foto: Web
ANDROID

Android 7.1 e le funzionalità esclusive dei Google Pixel

Android 7.1 resta ancora un'incognita ma alcune feature saranno disponibili solo sugli smartphone appena presentati da Google

Tanti possessori di modelli Android di ultimissima generazione fremono all’idea di poter mettere le mani su Nougat, l’imminente versione del sistema operativo Google. Sperano di trasformare, almeno a livello software, il loro smartphone in un Pixel, ma non sarà così.

I nuovi Google Pixel e Pixel XL saranno i primi modelli a ospitare Android 7.1. Il colosso di Mountain View, nel corso della recente presentazione a San Francisco, è riuscito a catturare tutta la nostra attenzione sulle tante novità presenti sui suoi nuovissimi smartphone ma non è entrato nel dettaglio sulle reali caratteristiche della release Nougat “per tutti”. Tra le tante novità, purtroppo, alcune saranno solo a bordo degli ultimi gioiellini made by Google come, per esempio, il Google Assistant o il nuovo Launcher con la nuova barra di ricerca e lo swipe verso l’alto per accedere al menu applicazioni.

Google Pixel sarà inimitabile

Google Pixel
Google Pixel

Se Google non ha fornito alcun dettaglio su Android Nougat 7.1, non si è risparmiato nell’enfatizzare ed elencare tutte novità presenti unicamente sui nuovi Pixel e Pixel XL. La prima è evidente – il launcher – ossia quella applicazione che sostituisce la schermata iniziale di uno smartphone e permette di accedere più agevolmente alle applicazioni, widget e informazioni. Ebbene, il Launcher dei Pixel avrà una superficie opaca e cartelle rotonde, con lo swipe verso l’alto per accedere a tutte le applicazioni, una nuova casella di ricerca e un rinnovato widget per dati e meteo. C’è chi ipotizza che Google lo renderà disponibile anche gli altri modelli Android tramite Google Play o sostituendo l’attuale Google Now Launcher. Si tratta, però, ancora di indiscrezioni in cerca di conferma. Altra novità a esclusivo appannaggio dei nuovi smartphone sarà il tanto atteso assistente di Google come funzione standalone, ossia utilizzabile al di fuori dell’app Allo. Che avrà, tra l’altro una home e una barra personale di navigazione con animazioni.

Google Pixel sì, Android Nougat 7.1 no

Altre novità esclusive dei gioiellini appena presentati dal colosso di Mountain View saranno lo spazio di archiviazione illimitato alla massima qualità per foto e video via cloud su Google Foto e la funzione Smart Storage che elimina automaticamente i contenuti multimediali, già archiviati, quando la memoria locale è agli sgoccioli. Ai Pixel, inoltre, sarà offerta un’assistenza chat o telefonica 24 ore su 24, e la possibilità di spostare in modo più rapido e sicuro i dati tra iPhone e i nuovi Pixel tramite un apposito adattatore. Tra le altre feature esclusive dei nuovi smartphone Google ci sarà la tanto decantata super fotocamera con stabilizzatore elettronico 2.0 delle immagini corredata da diversi preset – per il bilanciamento del bianco, la compensazione dell’esposizione e il bloccaggio AE/AF – a cui si aggiunge l’accelerazione hardware per l’elaborazione delle immagini nelle modalità HDR+ e Smartburst. Il resto sono dettagli come nuovi wallpaper e suoni, icone dinamiche per le date nel calendario, e il processore Qualcomm Snapdragon 821 con sensori integrati che potenziano le funzionalità dell’accelerometro, il giroscopio e il magnetometro.

Ti raccomandiamo