apple-pay-italia Fonte foto: Apple
APPLE

Apple Pay, da oggi anche in Italia: come funziona

Apple Pay è il servizio dell’azienda di Cupertino che permette di effettuare pagamenti direttamente tramite lo smartphone, tablet, smartwatch e Mac

17 Maggio 2017 - Apple Pay è disponibile da oggi anche in Italia. La notizia era stata annunciata da oramai diversi giorni e oggi Apple ha ufficialmente lanciato il servizio per i pagamenti online anche nel Bel Paese. Una novità che permetterà agli utenti della mela morsicata di effettuare i pagamenti direttamente tramite lo smartphone (utilizzando Apple Pay) senza dover tirare fuori la carta credito.

Per il momento il servizio supporta le carte di credito e di debito di tre istituti bancari: Unicredit, Boon e Carrefour Banca attraverso i circuiti Visa e Mastercard. Nei prossimi mesi il supporto sarà esteso anche ad altre banche come Mediolanum, Widiba, Fineco e a tutti gli istituti di credito più importanti d’Italia. Apple Pay potrà essere utilizzato per effettuare i pagamenti all’interno di molti esercizi commerciali: Apple Store, Carrefour, Auchan, Eurospin, Autogrill, Eataly, Mediaworld, OVS, Unieuro, solo per citarne alcuni. Anche nel caso delle catene commerciali, nei prossimi mesi ci saranno novità a riguardo.

Come funziona Apple Pay

Il funzionamento di Apple Pay è molto simili a PayPal: l’utente potrà effettuare gli acquisti senza dover tirar fuori dal portafogli la carta di credito.

Il primo passaggio da fare è scaricare dall’App Store l’applicazione Wallet che permette di registrare sullo smartphone, sullo smartwatch, sul tablet o sul MAC tutte le carte di credito e di debito che vogliamo (l’importante è che siano intestate a noi). Completata la prima fase, saremo pronti a utilizzare Apple Pay per pagare la spesa o per acquistare elettrodomestici.

Per effettuare il pagamento con l’iPhone, sarà necessario avvicinare lo smartphone al POS (il dispositivo elettronico che permette di pagare con la carta di credito all’interno degli esercizi commerciali) e premere sul Touch ID per confermare l’acquisto. L’impronta digitale dell’utente è utilizzata da Apple come sistema di sicurezza per difendere gli utenti da possibili truffe. Prima di completare l’acquisto, si potrà scegliere anche con quale carta di credito pagare.

Apple Pay potrà essere utilizzato anche per effettuare acquisti online, basterà selezionare il servizio dell’azienda di Cupertino come metodo di pagamento. In questo modo Apple Pay potrà essere utilizzato anche dal computer: sull’ultima versione del MacBook è presente il Touch ID nella Touch Bar della tastiera.

Su tablet e su smartwatch l’utilizzo di Apple Pay non cambia: basterà avvicinare il dispositivo al POS per effettuare la transazione (sull’Apple Watch invece del Touch ID si dovrà dare conferma premendo due volte il tasto laterale).

Su quali dispositivi utilizzare Apple Pay

Apple Pay è disponibile per iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone SE, iPhone 7 e iPhone 7 Plus, tutti i modelli di Apple Watch e con iPad mini 4, iPad Air 2 e iPad Pro. I Mac devono aver installato la versione del sistema operativo macOS Sierra.

Ti raccomandiamo