google-maps-luoghi Fonte foto: Web
APP

Google Maps consente di salvare e condividere i luoghi preferiti

Google Maps lancia una nuova funzione per tutti gli utenti iOS e Android per creare liste dei posti che più amate, che consigliate e vi piacerebbe visitare

Nuovi aggiornamenti in casa Google Maps. La nuova funzione, come accennato, introduce tre diversi tipi liste predefinite – “Preferiti“, “Luoghi Speciali” e “Voglio visitarlo” – con quest’ultima voce che rappresenta una sorta di “wish list“.

L’utente, tuttavia, può anche creare degli elenchi di luoghi personalizzati che può condividere in modo pubblico, privato, insieme ad altri tramite un semplice link. La nuova funzionalità è in fase di test dallo scorso autunno tra i “power user” di Google e non rappresenta un’evoluzione della già presente feature “Google Local Guide”, disponibile ormai da oltre cinque anni, ma si tratta di qualcosa di completamente nuovo. Se all’inizio le mappe erano state sviluppate con l’unico scopo di «portare un utente da un punto A a un punto B» spiega Zach Maier – Product Manager di Google Maps – «ora vogliamo aiutare le persone a uscire dalla solita routine e spingerli a fare qualcosa di nuovo». Vediamo insieme come funziona.

Sognare non costa nulla

(Tratto da YouTube)

Aprite l’applicazione Google Maps e individuate un ristorante, un bar o un negozio – o un qualsiasi altro luogo dove vi piacerebbe andare – come un sito storico, un museo, o tanti altri punti di vostro interesse. A questo punto toccate il nome, quindi l’icona “salva” per aggiungerlo alle liste già pre-impostate da Google. Nessuno vi vieta di crearne di nuove chiamandole come meglio preferite. Tornare agli elenchi che avete creato è molto semplice: andate su “I tuoi luoghi” nel menu laterale e aprite le schede salvate. Le icone dei luoghi inseriti nei vostri elenchi saranno visibili sulla mappa in modo che, quando vi troverete nei paraggi, non dovrete cercali nuovamente e fare sforzi di memoria… saranno lì ad aspettarvi.

Condividere punti di interesse

Oltre a rappresentare una utile funzione per voi, per ricordarvi luoghi già visitati o da vedere alla prima occasione, potrebbe  anche essere un ottimo spunto per i vostri amici. Potete, infatti, condividere gli elenchi via sms, email, social network e tramite le applicazioni di chat più utilizzate: basta pubblicare un link. Chi riceverà il vostro collegamento deve solo premere l’opzione “segui” per visualizzare l’elenco dei vostri luoghi ogni volta che vorrà. Gli elenchi, tra l’altro, entrano a pieno diritto come parte integrante di Google Maps, quindi, sono consultabili – sia da computer sia da smartphone – anche quando non siete collegati a Internet. La prossima volta che pianificate un viaggio, scaricate in anticipo le mappe offline dell’area di interesse per accedere direttamente dalla mappa ai luoghi che avete aggiunto agli elenchi.

Ti raccomandiamo