falla windows 10 Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Scoperta una nuova falla in Windows 10, a rischio i dati degli utenti

Nuova falla in Windows 10: gli hacker avrebbero vita facile nel fare attacchi denial of service, sfruttando un problema nella gestione del protocollo SMB

Spunta un nuovo problema che rischia di mettere in pericolo gli utenti di Windows 10. Secondo alcuni esperti in sicurezza informatica, sarebbe stata scoperta una nuova vulnerabilità nell’ultimo sistema operativo di Microsoft.

La falla scoperta permetterebbe agli hacker di scagliare attacchi in remoto, mandando in crash l’OS di Redmond. In particolare, stando sempre a queste informazioni, i cyber criminali avrebbero vita facile nel mettere in pratica i famigerati e pericolosi attacchi DDoS. La vulnerabilità, come riportano gli esperti di US-CERT, sarebbe stata trovata non solo in Windows 10, ma anche in Windows 8.1. Il bug rientrerebbe all’interno dei cosiddetti zero-day, virus e falle sconosciute agli sviluppatori e che sono sfruttate dagli hacker. Il problema si manifesterebbe nella gestione del SMB, un protocollo usato per la condivisione di file e stampanti.

La nuova falla

Mani che digitano sulla tastieraFonte foto: Shutterstock
Clicca sull’immagine per accedere alla gallery con 5 consigli su come difendersi dagli hacker

Il problema esporrebbe il sistema operativo di Microsoft agli hacker nel momento in cui processa il Service Message Block. Se gli utenti cadono nella trappola dei pirati informatici, l’OS non sarebbe in grado di difendersi contro il server SMB che contiene il file malevolo. I computer, infatti, vengono mandati in tilt dal malware. La nuova vulnerabilità scoperta rischia di compromettere i dispositivi di milioni di utenti. Microsoft promette di intervenire con una patch di aggiornamento in tempi rapidi e invita gli utenti a usare Windows 10 e il browser Microsoft Edge per proteggersi.

Microsoft: dura lotta agli hacker

Una nuova falla, dunque, minaccia la sicurezza del sistema operativo di Microsoft, all’indomani del lancio del Defender Advanced Treat Protection, uno strumento di protezione contro i ransomware che l’azienda di Redmond ha introdotto in Windows 10 Enterprise. Aggiornamenti, che presto saranno disponibili anche alle altre versioni del suo ultimo sistema operativo.

Ti raccomandiamo