amazon 3 Fonte foto: Web
TECH NEWS

Giro di vite di Amazon sulle recensioni pagate dalle società

Amazon dice stop ai commenti “incentivati” in cambio di soldi o sconti sui prodotti, in ballo la trasperenza della sociertà. Rivisto anche il programma Vine

Da oggi le recensioni “interessate” su Amazon saranno proibite. Come infatti si legge nelle nuove linee guida della community, non sarà più possibile lasciare una valutazione su un prodotto in cambio di soldi o di sconti.

Queste valutazioni, come afferma la stessa azienda leader dell’e-commerce, rappresentano una piccola fetta delle recensioni che quotidianamente vengono rilasciate da milioni di clienti sparsi in tutto il mondo, ma possono comunque influenzare l’acquisto di un prodotto. I clienti infatti che ricevono un compenso in cambio di un’opinione su un oggetto presente sul sito di Amazon tendono nella maggior parte dei casi a rilasciare un feedback positivo. Il rischio è di favorire l’acquisto di prodotti mediocri e mettere in pericolo il core business dell’azienda

Lotta ai falsi

Magazzino Amazon
Magazzino Amazon

Nonostante tutti questi sforzi contro i feedback pilotati, Amazon è finita spesso sotto tiro. È stato infatti dimostrato che attraverso una serie di false recensioni è possibile scalare la classifica del libri presenti sul sito. Il Sunday Times ha condotto un’inchiesta nella quale è stato possibile mostrare come una serie di persone rilascino false opinioni in cambio di soldi.

Vine

L’azienda continuerà comunque a portare avanti Vine, il programma che permette ad un numero limitato di persone di ricevere gratuitamente alcuni prodotti in anteprima ed esprimere una valutazione. Amazon ha voluto, però, specificare che le aziende non potranno in nessun modo cambiare o influenzare le recensioni, pena la cancellazione del post.

Ti raccomandiamo