daydream Fonte foto: Web
SMART EVOLUTION

Nuovo visore Google: dal brevetto arrivano ulteriori dettagli

Dal documento emergono importanti novità, dalle cuffie incorporate sino ai nuovi controlli, per un’esperienzache si preannuncia ancora più completa

Neanche il tempo di affezionarsi al visore Daydream di Google che il mistero intorno a nuovo dispositivo per la realtà virtuale si fa sempre più interessante. Infatti, grazie ai documenti di un brevetto, sono emerse novità nei confronti del prototipo che Google ha in serbo per tutti gli appassionati di VR.

Un visore Google ancora più sofisticato. L’avvicinamento di Google con la realtà virtuale è un processo a gradini. Che l’azienda però sta percorrendo con velocità. Nel 2014 hanno lanciato i Cardboard, molto semplici nella loro funzione. Poi, da poco, il visore Daydream. Belli a vedersi ma ancora molto basici nelle funzioni. Ecco allora il progetto per far compiere a Google un ulteriore passo in avanti nella realtà virtuale. Dal brevetto emerge che il nuovo visore avrà delle cuffie incorporate. Saranno migliorati i controlli e migliorate le lenti per evitare problemi con l’illuminazione. E soprattutto diminuito l’effetto cinetosi. Ovvero il senso di nausea nell’uso della VR.

Un’esperienza audiovisiva

Il nuovo visore VR di GoogleFonte foto: Patently
Il nuovo visore VR di Google

Lo scopo di Google con il nuovo visore è quello di immergere in maniera ancora più credibile l’utente nella realtà virtuale. Le cuffie sono pensate proprio per rendere completa l’esperienza, sia visiva che uditiva. Così come gli sviluppi tecnologici che cercheranno di diminuire lo straniamento nel passaggio tra mondo reale e VR. Dal brevetto inoltre si intuisce che il nuovo visore interagirà con il mondo esterno, adattando le immagini mostrate in base ai confini entro i quali si trova l’utente. E permettendo a quest’ultimo di “saltare” in ogni momento tra il mondo reale e la VR in caso di necessità. Con delle immagini a dissolvenza o in trasparenza. Questo sarà possibile grazie a delle telecamere presenti esternamente. Quando sarà pronto il nuovo visore di Google? La domanda di questo brevetto è stata depositata nell’aprile 2015, i maggiori dettagli si scoprono solo ora e perciò è difficile anche solo ipotizzare una data per un suo lancio sul mercato.

Ti raccomandiamo