iphone Fonte foto: Tajas Pawer
APPLE

Apple: 70 milioni di schermi OLED per l’iPhone 8

Samsung ha aumentato la produzione di schermi OLED, investimento che sarà coperto da Apple che prevede di comprare 95 milioni di schermi per l'iPhone 8

8 Aprile 2017 - Samsung ha recentemente aumentato la sua produzione di schermi OLED per una spesa totali di circa 9 miliardi di dollari. Gran parte della spesa sarà ampiamente ripagata da Apple. Si perché la rivale storica del colosso sudcoreano acquisterà 70 milioni di display OLED da montare sul suo nuovo iPhone 8.

L’iPhone X, ovvero il nuovo top di gamma Apple che uscirà a settembre, sarà molto probabilmente l’unico smartphone di quest’anno a montare uno schermo OLED. Pare scontato perciò che Samsung venderà i suoi schermi quasi esclusivamente a Cupertino. Anche perché Samsung sarà l’unico fornitore per Apple di schermi OLED. Secondo diverse indiscrezioni i 70 milioni di display potrebbero diventare 95 milioni in base al successo del dispositivo Apple per il decimo anniversario iPhone. Gli altri due smartphone in lancio in questo 2017, ovvero l’iPhone 7s e l’iPhone 7s Plus, monteranno degli schermi LCD.

Riconoscimento facciale

Intanto arrivano le conferme sulla fotocamera frontale dell’iPhone 8 che sarà rivoluzionaria. Infatti, avrà il riconoscimento facciale 3D, utile per l’identificazione dell’identità e lo sblocco dello smartphone. Come già dichiarato lo smartphone avrà un display da 5,2 pollici. Smartphone che avrà bordi leggermente curvi e non avrà il tasto Home che verrà integrato così come il sensore delle impronte digitali direttamente nello schermo. Il prezzo di partenza sarà vicino ai mille euro e l’iPhone 8 sarà dotato di ricarica wireless. Secondo le prime stime Apple venderà 100 milioni di nuovi modelli nel 2017, di questi 55 milioni saranno iPhone 8 con schermo OLED. Per ogni conferma non resta che aspettare la presentazione ufficiale prevista per settembre, ma sicuramente ci saranno ulteriori conferme prima, sulle quali vi terremo costantemente aggiornati.

Ti raccomandiamo