Microsoft-Phone Fonte foto: Pixabay
TECH NEWS

Microsoft potrebbe uscire dal mercato degli smartphone? Sì, no, forse.

Il sogno di Microsoft di sfondare nel settore mobile con il suo Windows phone sembra naufragato. I dati parlano chiaro: solo l'1% del mercato a livello mondiale

Satya Nadella – CEO Microsoft – e Panos Panay – a capo della divisione hardware di Redmond – non sono ancora pronti a gettare la spugna, anzi sono convinti che gli smartphone Microsoft sopravviveranno a questa crisi. Risalire la china sembra, però, quasi una “mission impossible“.

Anche i i top manager di Microsoft sembrano trattare Windows 10 Mobile più come di un esercizio “accademico” che come un prodotto vero e proprio. Eppure – secondo un report di ZDNet – pare che l’azienda di Redmond abbia un asso nella manica. Microsoft afferma di essere lavoro su un progetto che dovrebbe concretizzarsi verso la fine del prossimo anno trainato da due versioni complete di Windows per processori ARM, gli stessi chip usati sulla maggior parte degli smartphone. Indiscrezioni riferiscono che Microsoft stia segretamente progettando il fantomatico Surface Phone che dovrebbe rivaleggiare ad armi pari con l’onnipresente iPhone.

Il segreto di Microsoft è in “Continuum” evoluzione

L’idea avanzata da ZDNet è quella di un dispositivo Microsoft in grado di far funzionare i tradizionali programmi x86 per desktop anche sui device con architettura ARM. È una tecnologia ancora in fase di sviluppo, una sorta di “emulatore” – che Microsoft ha ribattezzato Continuum – in grado di gestire applicazioni per computer come, per esempio, Photoshop e moltissimi altri, direttamente dallo smartphone regalando la medesima esperienza d’uso di un desktop. Il progetto Cobalt, ossia la partnership tra Microsoft e HP, quindi, sarebbe tutt’altro che agli sgoccioli. Anche perché rumors che circolano insistentemente in rete parlano di un successore dell’HP EliteX3, e di altri dispositivi destinati al grande pubblico in uscita a breve. Non ci resta, insomma, che aspettare il prossimo anno per scoprire cosa tirerà fuori dal cilindro il colosso di Redmond.

Ti raccomandiamo