tesla Fonte foto: Flickr
TECH NEWS

Tesla, l'aggiornamento del pilota automatico arriverà entro fine anno

L’update permetterà alle automobili elettriche di sfruttare in pieno la struttura hardware già installata sui nuovi modelli. L'aggiornamento entro fine anno

Tesla vuole chiudere l’anno in bellezza. L’azienda americana è pronta a lanciare un nuovo aggiornamento per la guida automatica che dovrebbe arrivare, secondo quanto ha affermato Elon Musk, al massimo la prossima settimana.

Ad inizio dicembre il fondatore della società leader delle auto elettriche aveva annunciato su Twitter   che avrebbe rilasciato il software prima della fine di dicembre. E così, in effetti, è stato. L’update apporterà alle macchine prodotte da Tesla dei miglioramenti al sistema per la guida autonoma. Il nuovo aggiornamento, infatti, risolve alcuni dei problemi della precedente release e aggiunge delle nuove funzionalità. Per quanto gli ultimi modelli delle vetture di Tesla avessero già la struttura hardware necessaria per la guida automatica, la vecchia versione del software non consentiva un uso efficiente della nuova tecnologia.

La guida automatica di Tesla entra in funzione

L’aggiornamento in arrivo consentirà dunque di sfruttare a pieno il sistema di guida autonoma di Tesla e sarà implementato sulle Model S e Model X, le ultime due vetture realizzate dalla società di Elon Musk che integrano il nuovo e avanzato hardware per l’autopilota. Secondo quanto afferma l’azienda, le nuove funzionalità saranno disponibili anche sulla Model 3, l’altro veicolo elettrico che sarà lanciato verso la fine del 2017. Quindi, la guida automatica di Tesla fa un passo in avanti davvero importante.

Il pilota automatico avanzato

Enhanced Autopilot, questo il nome del software, sarà rilasciato progressivamente e include delle importanti feature. Il sistema, ad esempio, permetterà alle vetture elettriche di adattare automaticamente la velocità in base alle condizioni del traffico, di restare sulla carreggiata e di cambiare corsia senza chiedere aiuto al guidatore. Le automobili poi, grazie al pilota automatico avanzato, potranno uscire dall’autostrada in prossimità della destinazione e parcheggiarsi da sole. Inoltre saranno anche in grado di uscire dal garage in autonomia.

Ti raccomandiamo