apple-watch Fonte foto: Pixabay
APPLE

Apple Watch serie 3 sarà più snello e con il quadrante circolare

Secondo quanto mostrato da un brevetto, l’azienda californiana starebbe pensando di riposizionare i circuiti del feedback aptico sul cinturino

In futuro l’Apple Watch potrebbe essere più sottile. È quello che emerge da uno degli ultimi brevetti della casa californiana che l’U.S. Patent and Trademark Office ha pubblicato lo scorso giovedì. Il look più snello si otterrebbe spostando alcuni sensori del wearable dal quadrante al cinturino.

In particolare, il “dimagrimento” dello smartwatch sarebbe possibile rimuovendo dall’unità centrale i circuiti del feedback aptico, vale a dire quei componenti elettronici che permettono al device di vibrare quando un utente sfiora il display con un dito. Apple dunque sarebbe pronta ancora una volta a stupire lanciando una nuova tecnologia. E non è l’unica novità. La casa con sede a Cupertino infatti potrebbe anche decidere di cambiare la forma dei suoi wearable da rettangolare a circolare, come dimostra un altro brevetto reso pubblico alcune settimane fa sempre dall’ U.S. Patent and Trademark Office.

Il nuovo smartwatch

Per scoprire come sarà lo schermo del prossimo Apple Watch, premi sull'immagineFonte foto: Web
Per scoprire come sarà lo schermo del prossimo Apple Watch, premi sull’immagine

Secondo quanto si legge nel brevetto intitolato “Band Attachment Mechanism with Haptic Response” Apple avrebbe in mente di realizzare dei dispositivi elettronici con le componenti del feedback aptico integrati direttamente nella banda circolare. E uno di questi device potrebbe essere proprio un nuovo smartwatch dalle dimensioni più sottili. Spostando infatti questi circuiti tattili dal quadrante al wristband la casa con sede a Cupertino avrà la possibilità di rimodellare il quadrante dell’orologio intelligente inserendo nuovi sensori oppure diminuendo lo spessore del wearable. La nuova tecnologia potrebbe sfruttare gli attuali cinturini e inserire il feedback aptico all’interno della fibbia di chiusura.

Come sarà l’Apple Watch 3

Questa tecnologia ha anche un altro vantaggio. Spostare il sensore dal quadrante al cinturino significa posizionare il feedback aptico su una zona del corpo decisamente più sensibile alle vibrazioni. In questo modo gli utenti riuscirebbero ad avvertire meglio la sensazione tattile che il sensore restituisce a ogni tocco. È bene però fare delle precisazioni. Al momento non ci sono delle indicazioni se quanto descritto nel brevetto sarà effettivamente implementato sulla prossima serie 3 degli smartwatch di Apple. Si tratta infatti solo di un brevetto e come tale potrebbe anche restare. Inoltre, se questa tecnologia sarà realizzata i nuovi smartwatch quasi sicuramente non funzioneranno più con i cinturini prodotti da altre aziende.

Ti raccomandiamo