facepp-reti-neurali Fonte foto: Wireless Lab OOO
APP

FaceApp cambia i connotati dei volti grazie alle reti neurali

FaceApp è molto originale e grazie all'intelligenza artificiale è in grado di stravolgere la fisionomia di un volto. Disponibile gratuitamente sull'App Store

Dimenticatevi le solite app di fotoritocco, anche quelle che strabordano di filtri di ogni tipo. FaceApp fa solo quattro cose e le fa alla grande: aggiunge un sorriso dove manca, trasforma un volto da giovane a vecchio in un batter d’occhio, regala un elisir di bellezza e cambia genere: da donna a uomo e viceversa.

Le reti neurali stanno rivoluzionando il mondo dei computer un po’ in tutti i settori, ma l’editing delle immagini è quello che forse, almeno in questo momento, sta sperimenteranno i cambiamenti più drastici. Esistono già applicazioni come Prisma che hanno dimostrato il potere di questa nuova tecnologia, ma all’orizzonte si è affacciato un nuovo strumento di fotoritocco – FaceApp – che sta utilizzando le reti neurali in modo diverso. Questa “new entry”, a differenza di Prisma che mantiene il contenuto originale di una fotografia cambiandone lo stile, FaceApp cambia, invece, il contenuto pur mantenendo quel tocco di fotorealismo.

Così è se vi pare

FaceApp è un’applicazione nuovissima, disponibile in questo momento solo per iOS, ma che sarà a breve presente anche sugli scaffali del Google Play. L’applicazione sviluppata da Wireless Lab OOO propone, attualmente, solo sei filtri: sorriso, bellezza, giovane, vecchio, maschio e femmina. Se siete timidi o in quella particolare foto non avete fatto in tempo a sorridere? Nessun problema ci pensa FaceApp a risolvere la questione.

facepp-reti-neurali-liftingFonte foto: Wireless Lab OOO
Più giovane e bella grazie alle reti neurali di FaceApp

Qualcuno di voi si chiede che faccia avrà tra vent’anni? L’applicazione vi invecchia all’istante in un touch. O il contrario: volete apparire più giovane? Avete due opzioni: usate lo stesso filtro, ma al “contrario”, oppure quello “bellezza” che vi fa un lifting istantaneo. E qui arriva il bello: come sareste se foste nati uomini anziché donne o viceversa? Scopritelo, rimarrete stupefatti dal risultato.

I colossi investono nelle reti neurali

Questi “barbatrucchi” sono frutto di filtri che usano l’intelligenza artificiale per analizzare l’immagine e apportare delle modifiche a un viso: non si tratta affatto di un lavoro di copia-e-incolla, magari anche ben fatto, in Photoshop. Questo significa che è impossibile immaginare il risultato se non si prova l’applicazione. Quello non sarà sicuramente il tuo vero sorriso e, magari tra qualche anno, il tuo aspetto sarà diverso da quello proposto da FaceApp, ma il risultato sembra realistico, anche se non è reale. FaceApp è uno strumento divertente per manipolare le immagini, ma colossi come Abobe stanno investendo ingenti risorse nella ricerca e sviluppo di reti neurali per creare strumenti professionali. FaceApp vi propone un piccolo e simpatico assaggio su quello che ci riserva il futuro. È gratis, perché non provare?

Ti raccomandiamo