google-store-new-york-lancio-pixel
TECH NEWS

Google apre un negozio a New York per il lancio di Pixel e Pixel XL

Il 20 ottobre iniziano le vendite degli smartphone Pixel e Pixel XL negli Stati Uniti e Google ne approfitta per inaugurare uno store a Manhattan

Dopo Apple e Microsoft, anche Google apre uno store monoband nel celebre quartiere Soho, in Spring Street, a due passi da Broadway. Non si tratterà, però, di un tradizionale punto vendita ma di uno store “pop up”, ossia temporaneo, dove vendere tutti i nuovi prodotti #madebygoogle.

È una soluzione che Google aveva già sperimentato nel 2014 in occasione del lancio dei Google Glass in location provvisorie a New York, Los Angeles e San Francisco – e successivamente anche a Londra – per offrire ai potenziali clienti la possibilità di dare un’occhiata da vicino ai suoi occhialini virtuali, di provarli ed eventualmente di comprarli. Un esperimento che deve aver funzionato alla grande se si ripete adesso per i nuovi smartphone Pixel e Pixel XL e gli altri prodotti annunciati lo scorso 4 ottobre in un’interminabile evento piano di novità.

Quanto rimarrà aperto il Google Store?

Google non ha fornito alcuna informazione in merito: potrebbe trattarsi di giorni o di alcune settimane. Molto dipende dall’affluenza di pubblico, e soprattutto di acquirenti, che riceverà il negozio. Tra l’altro il sito ufficiale dell’iniziativa, popup.withgoogle.com/nyc, lascia intuire che al pop-up store di New York City, potrebbero seguirne altri com’era già avvenuto per i Google Glass. Ma esiste anche una seconda ipotesi, meno “temporanea”, ma ancora tutta da confermare. Google, sulla scia dell’esempio e il successo degli Apple Store, potrebbe decidere di aprire dei veri e propri negozi proprietari senza, però, rinunciare ai tradizionali canali di vendita online. Esattamente come l’azienda di Cupertino.

Ti raccomandiamo