ANDROID

Android Auto diventa stand-alone e funziona su tutti i veicoli

Google Android Auto adesso è scaricabile come applicazione stand-alone e funziona con tutte le auto... anche quelle più datate. Basta avere uno smartphone adatto

Se fino a ieri, per usare Android Auto, serviva un’auto con un sistema di infotainment all’avanguardia, adesso tutte le funzionalità dell’applicazione Android Auto sono utilizzabili anche dallo smartphone senza la necessità di acquistare o modificare niente sul proprio veicolo!

Google, quindi, ha mantenuto la promessa formulata nel maggio scorso in occasione dell’ultimo Google I/O 2016: portare le funzionalità di Android Auto negli abitacoli di tutte le vetture, anche di quelle più “vecchiotte”. Non serve più possedere un’automobile compatibile – quindi molto recente – oppure acquistare un nuovo impianto per sostituire quello di serie, perché adesso la tecnologia di Mountain View è disponibile per tutti, sotto forma di applicazione stand-alone disponibile gratuitamente per il download dal Google Play.

Android Auto per tutti

Google Android Auto nasce con l’obiettivo di portare i servizi e le feature tipiche di uno smartphone Android all’interno dell’abitacolo di una vettura interfacciandosi con il sistema di infotainment presente. Un’opzione off limitis, quindi, per le auto non più “giovanissime. Oggi la possibilità di scaricare Android Auto come applicazione “a sé stante” permette invece, a tutti, di utilizzare la tecnologia Google direttamente dallo smartphone.

(tratto da YouTube)

Occhi sul volante!

Google, per rendere possibile l’uso di Android Auto in tutte le automobili, ha appositamente sviluppato un’interfaccia ottimizzata pensata per semplificare l’interazione con le applicazioni quando si guida in modo da ridurre al minimo le distrazioni. Ed è qui che entrano in gioco comandi vocali per chiedere indicazioni stradali per raggiungere la propria destinazione, per riprodurre i brani preferiti o per effettuare una telefonata: tutto senza distogliere gli occhi dalla strada. Manca ancora, stranamente, l’ormai familiare “OK Google” per avviare l’ascolto di un comando vocale, ma sicuramente spunterà al primo aggiornamento del programma.

Pulsantoni a portata di touch

Google, oltre alla presenza dei comandi vocali, ha anche introdotto sul display touch dei pulsanti di grandi dimensioni per usare l’interfaccia dello smartphone in maniera ancora più semplice, rapida e sicura. Il rilascio di Android Auto potrebbe richiedere alcuni giorni prima di spuntare sugli scaffali virtuali del Google Play, ma l’Italia è comunque tra i paesi che beneficeranno di questa utilissima applicazione.

 

(video in apertura tratto da Google Play Store)

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo