zombi-smartphone Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Attenzione agli 'smombi', gli zombi schiavi dello smartphone

Gli smombi sono i pedoni che ogni giorno avanzano per strada con gli occhi fissi sul display dei loro device, incuranti dei rischi a cui vanno incontro

Camminano per strada con la testa china, lentamente e senza prestare attenzione a nient’altro che non sia il loro prezioso dispositivo mobile. Sono un pericolo per sé stessi e anche per le altre persone. Stiamo parlando degli ‘smombi’, gli zombi del nuovo millennio, schiavi dello smartphone.

Sono tanti i pedoni che ogni giorno e in qualsiasi parte del mondo avanzano per strada con gli occhi fissi sul display dei loro device, incuranti dei rischi a cui vanno incontro. E indifferenti anche agli incidenti che potrebbero causare, in alcuni casi anche mortali. Compaiono davanti alle macchine come degli animali indifesi, costringendo gli automobilisti a frenate improvvise o a deviazioni pericolose. A volte attraversano le strisce pedonali con il rosso, rischiando di finire sotto le ruote di un bus. Oppure sbattono violentemente la testa con un palo della luce o finiscono con il piede dentro a una buca.

Gli smombi: una categoria da proteggere

Si dice che gli zombi da smartphone abbiano un campo di visione solo del 5%, rispetto a un pedone che cammina con il capo alzato. Molte città, per fronteggiare questo spiacevole fenomeno, sono scese in campo, creando dei percorsi differenziati per questa categoria di persone ‘non protetta’. Nella città cinese di Chongqing, dove secondo alcune stime si contano circa 2,5 milioni di persone affette da dipendenza da smartphone, il governo locale ha costruito un marciapiede con due corsie separate: una per i pedoni ‘normali’ e l’altra per gli smombi.

In altre città sono stati introdotti dei segnali luminosi sul manto stradale a ridosso degli attraversamenti pedonali o degli avvisi sonori. In Olanda, ad esempio, nella cittadina di Bodegraven, si sta sperimentando un sistema a luci LED, che si colora di rosso e verde, sincronizzandosi con il semaforo.

Gli smombi sono un’ulteriore dimostrazione degli effetti collaterali generati da un uso eccessivo e incontrollato degli smartphone. Dipendenza che, oltre ad avere delle conseguenze sulla psiche (privazione del sonno, depressione, ansia) rischia di mettere a repentaglio anche la salute fisica, portando le persone, come nel caso degli zombi da smartphone, dritti in un baratro.

Ti raccomandiamo