opera-reborn Fonte foto: Opera
TECH NEWS

Reborn, il browser per chattare con WhatsApp, Messenger e Telegram

Il nuovo browser Reborn realizzato da Opera presenta una sidebar verticale che include al suo interno le tre applicazioni di messaggistica istantanea

10 Maggio 2017 - Nonostante svolgano pressoché la stessa funzione, la maggior parte degli utenti utilizza contemporaneamente diverse applicazioni di messaggistica istantanea. E in alcuni casi, gestirle nello stesso istante, soprattutto se si hanno molti amici, può diventare un po’ complicato.

Pensiamo, ad esempio, quando le usiamo dal computer. Dovremmo chiudere o passare a un’altra scheda per rispondere a più messaggi e se non si mantiene la calma il rischio esaurimento è dietro l’angolo. Poi c’è anche il pericolo, in questo continuo flusso testuale e di immagini, di “saltare” qualche messaggio importante. Per risolvere questo problema la soluzione più immediata sarebbe quella di non utilizzare nello stesso momento molte applicazioni. Oppure, se proprio non ne possiamo farne a meno, potremmo usare Reborn, il nuovo browser lanciato da Opera. Si tratta di un browser che, senza aggiungere particolari estensioni, permette di gestire contemporaneamente più app di messaggistica.

Come funziona Reborn Opera

Chiamato con il nome in codice Reborn, che in inglese significa rinato, il nuovo browser di Opera presenta una sidebar verticale, personalizzabile, che include al suo interno Facebook Messenger, WhatsApp e Telegram. Dopo aver eseguito l’accesso, sarà così possibile chattare con i propri contatti senza preoccuparsi di passare da una scheda all’altra. Si potrà scegliere, infatti, se sovrapporre le applicazioni di messaggistica istantanea o accostarle alla pagina che si sta visualizzando. Dal browser, come avviene con le app, si potranno inviare messaggi ma anche condividere immagini e video.

Il nuovo browser di Opera: moderno e sicuro

Il nuovo browser di Opera include anche altre interessanti novità. A partire dall’interfaccia, che è stata ridisegnata e resa più moderna, passando poi per la possibilità di cambiare il colore. Sono state migliorate anche le prestazioni e perfezionato l’ad-blocking, il sistema che blocca gli annunci pubblicitari. Novità anche sul fronte della sicurezza. Come Google Chrome e Mozilla Firefox, Reborn avviserà gli utenti quando navigano su siti che usano il vecchio, e pericoloso, protocollo HTTP.

Ti raccomandiamo