allegato Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come riconoscere un allegato di posta sospetto

Spesso gli hacker nascondono i malware all'interno di un allegato di posta elettronica. Prima di aprirli, è necessario effettuare la scansione antivirus

Come ripetono da sempre gli esperti, la migliore arma per ridurre il rischio di essere colpiti dagli hacker è sempre una: la prevenzione. Ossia, essere in grado di fermare la minaccia sul nascere. Ciò significa soprattutto fare attenzione all’apertura sia di link e sia di allegati arrivati tramite e-mail.

Il successo di gran parte degli attacchi informatici dipende dalle vittime. Senza un minimo di collaborazione degli utenti, infatti, i cybercriminali difficilmente riuscirebbero a bypassare i sistemi di protezione delle macchine. Un malware prima di scatenarsi deve trovare un modo per arrivare sul dispositivo, e le strategie a disposizione degli hacker sono tante: un link nascosto in un messaggio di posta elettronica, ad esempio, un banner pubblicitario o un programma compromesso. Molti degli attacchi informatici, poi, sono condotti inserendo un virus all’interno di un allegato, come ad esempio un documento word o PDF. Come fare per riconoscere se il file è malevolo?

Come proteggersi dagli hacker

Per non incappare nelle trappole degli hacker è necessario innanzitutto avere un minino di consapevolezza generale sui numerosi pericoli che infestano il web. Ed è poi fondamentale avere in mano gli strumenti giusti per combattere le minacce informatiche. Non aggiornare i sistemi operativi e gli antivirus significa rischiare di essere colpiti dagli hacker, abili a scovare e sfruttare la presenza di vulnerabilità. Ma è soprattutto importante mantenere un atteggiamento di sospetto, quando si riceve un’e-mail da un contatto sconosciuto.

Come riconoscere un file sospetto

È buona norma, in presenza di un messaggio di posta elettronica di dubbia provenienza, esaminare bene l’indirizzo del mittente e il testo dell’e-mail, prima di scaricare l’allegato. Se non vi convince, è sempre meglio eliminare tutto immediatamente. In alcuni casi, però, per una serie di ragioni – ad esempio lavorative – non potete fare a meno di aprire il documento sospetto. Cosa fare in questi casi?

Prima cosa: scaricatelo sul pc, ma non aprite il file. Trovatelo ed effettuate un controllo di sicurezza. È molto semplice. Normalmente, è sufficiente selezionare il documento, premere una volta sola con il tasto destro del mouse o del touchpad e lanciare la scansione con l’antivirus installato. L’analisi vi dirà se il contenuto è malevolo o meno. In alternativa, si può ricorrere ad alcuni siti internet, dove è possibile caricare il file sospetto e verificare se nasconde un malware, come ad esempio virustotal.com o malwar.com.

Ricordetevi, comunque, di mantenere sempre alta la guardia: nel dubbio, infatti, non rischiate.

Ti raccomandiamo