cookie-europa-privacy Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

UE, svolta privacy. Addio ai banner per l’utilizzo dei cookie?

Introdotti nel 2012, sono stati sistematicamente ignorati dagli utenti. Oggi l'Unione Europea pensa a nuove strategie per difendere la privacy degli internauti

Dietrofront dell’Unione Europea. Stando ad alcune indiscrezioni che filtrano da Bruxelles, i vertici continentali vorrebbero eliminare l’obbligo per i gestori di siti web di chiedere l’assenso agli utenti per l’utilizzo di cookie traccianti e di terze parti.

Si tratta, per intendersi, dei box testuali che compaiono solitamente nella parte alta dello schermo, nei quali sono riportate alcune frasi riguardanti il consenso informato e la protezione della privacy degli internauti dell’Unione Europea. Un’iniziativa lodevole, incapace però di ottenere risultati concreti: da sempre sono considerati un mero “disturbo” dalla gran parte dei naviganti, che finisce con il chiudere il banner o cliccare sul consenso senza leggere realmente cosa dica il testo. Motivo per il quale i legislatori europei hanno deciso che è arrivato il momento di cambiare (nuovamente) strategia.

Nuova normativa sulla privacy online?

L’agenzia Reuters è entrata in possesso di un documento su una nuova legge sulla sicurezza online proposta dall’Unione Europea. Le nuove regole dovrebbero, a quanto pare, essere molto più severe su come le aziende di messaggistica debbano gestire i dati degli utenti e anche mettere fine all’obbligo dei siti di chiedere il permesso di trasmettere i cookie sui computer di chi li visita. Se, invece, un utente ha già autorizzato l’invio dei cookie tramite le impostazioni del browser, allora non ci sarà l’obbligo di ulteriori richieste.

Impostazioni browserFonte foto: redazione
Le impostazioni del browser che autorizzerebberp i gestori dei portali a “trattare” i dati degli utenti

Cosa sono i cookie?

I cookie – per chi ancora non li conoscesse – sono dei semplici file di testo che un sito invia al computer di un utente per memorizzare informazioni relative alla sua visita e per offrirgli delle impostazioni personalizzate al successivo accesso. Visto da questo punto di vista è, tutto sommato, un sistema che migliora l’esperienza di navigazione online. Il rovescio della medaglia è che esistono cookie più o meno “ghiotti” di informazioni che, talvolta, rappresentano un rischio per la privacy: sanno molte, spesso troppe cose su di noi, con lo scopo di mostrarci pubblicità mirate (nella migliore delle ipotesi). Da qui la legge approvata dall’Unione Europea che ha portato alla comparsa di questi banner che tutti i siti mostrano per chiedere la nostra autorizzazione all’invio di cookie sul computer.

Banner informativo sulla privacyFonte foto: Redazione
Banner informativo sulla privacy

 

UE cambia rotta?

L’UE si deve essere resa conto che questa soluzione non funzionava poi così bene: gli utenti, infastiditi, li accettavano pur di togliersi dalla vista questi banner. Non è ancora chiaro quale sia la strategia che sta, o ha già escogitato, l’Europa per difendere la nostra privacy. Una portavoce della Commissione europea, infatti, a domanda diretta di un giornalista di Reuters ha rifiutato di commentare le molle legislative future. Ha solo fatto sapere che stanno rielaborando la normativa sulla protezione dei dati che entrerà in vigore nel 2018 e che semplificherà il “problema” dei cookie. Chi non vuole avere niente a che fare con i cookie ha comunque, già adesso, tutti gli strumenti per rifiutarli, anche senza aspettare le mosse della Commissione Europea. Basta andare nelle impostazioni del browser e decidere, anche per ogni singolo siti, se accettarli, non accettarli, accettarli solo per un certo periodo e per quale sito. Insomma, la sorte dei “biscottini” dipende da noi.

Come difendere la privacy online

Diversi i trucchi che è possibile mettere in atto per difendere i propri dati mentre si naviga. Cliccando sull’immagine si potranno leggere i nostri consigli per mettersi al riparo da sguardi indiscreti.

Preoccupati per la vostra privacy online? Ecco alcuni semplici trucchi per mettersi al riparo da sguardi indiscretiFonte foto: Shutterstock
Preoccupati per la vostra privacy online? Ecco alcuni semplici trucchi per mettersi al riparo da sguardi indiscreti

Ti raccomandiamo