APPLE

Il browser DuckDuckGo è arrivato sui Mac: come cambia la navigazione

Il browser focalizzato sulla privacy, che blocca persino Facebook, sta per arrivare sui Mac ma non sarà per tutti

duckduckgo-mac Fonte: Eliseu Geisler / Shutterstock

Il browser DuckDuckGo che ha fatto della privacy il suo cavallo di battaglia, è disponibile in versione beta su Mac, ma l’accesso non è per tutti: bisogna iscriversi a una lista d’attesa privata e sperare di essere chiamati per ricevere la versione test. Ma perché la nuova app DuckDuck Go sarebbe così interessante e ambita? Perché l’app di navigazione DuckDuckGo su Mac utilizza il motore di ricerca DuckDuckGo per impostazione predefinita e dunque blocca automaticamente i web tracker, ossia il tracciamento sui siti web e ha inoltre, il famoso pulsante "Fire" che con un solo clic brucia la cronologia e le schede di navigazione.

Aggiungiamo che nell’’app di navigazione è stata inclusa anche una nuova funzionalità che dovrebbe aiutare a bloccare i pop-up di consenso ai cookie che appaiono quando si apre per la prima volta un sito web, fastidiosi ma obbligatori affinché il sito sia conforme alla normativa europea GDPR. DuckDuckGo afferma che li cancellerà sul 50% dei siti, selezionando automaticamente l’opzione che blocca o riduce al minimo i cookie di tracciamento. Allison Goodman, senior communication manager di DuckDuckGo, ha dichiarato a The Verge che la società prevede di aumentare questa copertura "in modo significativo" con l’avanzare della beta. Ricordiamo, infine, che nei mesi scorsi circolavano notizie in merito ad un possibile acquisto di DuckDuckGo da parte di Apple.

Il controllo della privacy con DuckDuckGo

Una funzione molto utile è rappresentata dal feed sulla privacy che appare sulla home page di DuckDuckGo. In un certo senso, ricorda il rapporto sulla privacy presente nella home page del browser Safari, ma invece di mostrare solo quanti tracker ha bloccato, suddivide il tracciamento per singolo sito il che è notevolmente più utile perché consente di cancellare i dati su ciascuno.

Inoltre, DuckDuckGo non caricherà siti come Facebook, che inseriscono tracker nei contenuti ma mostrerà una notifica che avverte della presenza del tracciamento e ci chiederà se desideriamo proseguire.

Tra gli altri vantaggi troviamo integrato un gestore di password (che DuckDuckGo dice che sta lavorando per portare all’app mobile) che consente la possibilità di importare password, cronologia e segnalibri da altri browser (memorizzati localmente), nonché il suo strumento di crittografia intelligente che indirizza ai siti che utilizzano più spesso connessioni HTTPS crittografate.

Come iscriversi alla beta di DuckDuck Go

Per iscriversi alla lista d’attesa per il browser, scaricare (o aggiornare) l’app DuckDuckGo su dispositivo mobile. Quindi accedere alle Impostazioni e selezionare l’opzione DuckDuckGo per desktop dalla sezione Privacy. A questo punto bisognerà attendere di ricevere una notifica dall’app, che conterrà un codice di invito e un link da utilizzare per scaricare il nuovo browser su Mac.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963