attacco-banca Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Banche a rischio attacchi, aumentano le spese in cybersicurezza

Con l’aumentare degli utenti del mobile banking crescono anche i rischi per gli istituti bancari. Costrette, così, a spendere di più in sicurezza informatica

Fari accesi sulla sicurezza informatica. Le banche di tutto il mondo aumentano gli investimenti in soluzioni di cybersecurity, “forzate” anche dall’aumento del rischio di attacchi alle loro infrastrutture IT dovuti a nuove tendenze, come il maggior uso dell’home banking e del mobile banking.

Questo quanto emerge dall’indagine “Financial Institutions Security Risks”, condotta da Kaspersky Lab e B2B International. A scorrere i dati del report si scopre che, a fronte dei crescenti rischi che devono affrontare, le banche sono costrette a spendere il triplo in sicurezza informatica rispetto ad altre istituzioni non finanziarie di uguali dimensioni. Una sproporzione dovuta all’ampiezza del perimetro che gli istituti di credito devono difendere: non solo portali web e app rivolte agli utenti, ma anche bancomat, POS e terminali degli sportelli. A ciò si aggiunge un panorama di possibili vulnerabilità in continua evoluzione, che fornisce agli hacker strumenti sempre diversi per tentare di infrangere le misure di sicurezza adottate.

Attacchi informatici alle banche, i rischi emergenti della social engineering

Tra le minacce a più rapida crescita, la social engineering è quello che maggiormente allarma gli esperti di sicurezza informatica di Kaspersky. In particolare, gli addetti alla cybersecurity bancaria sono preoccupati per la crescita degli utenti che controlla il conto bancario da app per smartphone e dalla poca attenzione con la quale questi stessi utenti utilizza la Rete. Il 46% delle banche intervistate ha ammesso che i suoi clienti sono oggetto di campagne di phishing e il 70% ha riscontrato tentativi di frode finanziaria andati a buon fine. Merito anche di complesse strategie di ingegneria sociale, che hanno permesso agli hacker di impossessarsi di dati sensibili degli utenti, utilizzati successivamente per accedere al conto bancario online.

Come difendersi dagli attacchi hacker

Cliccando sui link che seguono, invece, potrete scoprire  suggerimenti, alcuni più tecnici altri più alla portata di tutti, riguardanti la sicurezza informatica e scoprire le tipologie di attacchi più comuni: dagli attacchi DDoS al phishing, passando per le botnet.

Ti raccomandiamo