donna arrabbiata Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Falsi SMS da Unieuro, attenzione al nuovo tentativo di truffa

Un falso messaggio inviato a nome di Unieuro invita gli utenti a confermare il proprio indirizzo di posta elettronica per ricevere un regalo: è una truffa

27 Settembre 2019 - Ciao Marco, per favore conferma le tue credenziali per la consegna oggi, altrimenti il tuo pacco verrà spedito al mittente: (link da cliccare)“. Questo è il testo dell’SMS che molti italiani hanno ricevuto negli ultimi giorni. Il messaggio è a firma Unieuro e una persona con poca esperienza con il mondo del Web potrebbe cadere nella trappola: si tratta infatti di una truffa.

A lanciare l’allarme è la stessa catena di elettronica, che sul proprio account Twitter ha pubblicato un comunicato stampa nel quale avvisa i propri clienti: se ricevete un SMS o un messaggio sul Web che vi comunica che avete vinto uno smartphone, un PC o un qualsiasi oggetto elettronico, invitandovi a tracciare la spedizione, non fidatevi, è una truffa. Unieuro ha già denunciato il fatto e mette in guardia i propri utenti: non fidatevi delle comunicazioni che vi arrivano tramite canali non ufficiali, come gli SMS e i messaggi su WhatsApp.

Non è la prima volta che viene utilizzato il nome di una catena di elettronica in modo illegale da parte dei truffatori. Si tratta di un modus operandi abituale dei truffatori, che sfruttano illecitamente il nome dell’azienda per i propri fini. Questo tipo di truffe hanno un nome ben preciso: si chiamano attacchi phishing. L’obiettivo dei malviventi è ottenere i dati personali degli utenti e utilizzarli per altre truffe o per rivenderli sul dark web. In alcuni casi sono stati attivati anche servizi a pagamento non richiesti. Ecco come difendersi dai messaggi phishing.

Come funziona la truffa dei falsi SMS Unieruo

Il funzionamento della truffa è molto semplice, ma allo stesso tempo efficace. Si tratta di un attacco phishing, una particolare tipologia di truffa online sempre più diffusa. Il malvivente sfrutta il nome di una grande azienda e comincia a inviare e-mail, messaggi su WhatsApp o SMS agli utenti. In questo caso specifico si tratta di SMS che invitano l’utente a cliccare su un link e a inserire il proprio indirizzo di casa per ricevere un pacco in regalo da Unieuro. L’obiettivo è ottenere dati personali degli utenti per poi rivenderli nel dark web. In altri casi, i truffatori chiedono anche le credenziali dei servizi di home banking per rubare soldi o per attivare servizi finanziari a pagamento.

Come difendersi dalle truffe phishing

Le vittime di attacchi phishing superano tranquillamente i 10-20 milioni di utenti ogni anno. Ogni giorno sono decine e decine i tentativi di truffa online che i malviventi cercano di portare a termine. Riuscire a difendersi dal phishing non è nemmeno troppo complicato, basta avere un po’ di dimestichezza con il mondo dell’online. Ecco alcuni consigli per riconoscere un tentativo di phising:

  • Gli enti governativi, le banche, la Posta e le aziende non inviano comunicazioni tramite SMS, ma utilizzano i canali ufficiali, come ad esempio il sito online o le lettere spedite a casa
  • Nessuno vi regala smartphone online: nella maggior parte dei casi si tratta di truffe per rubare dati personali
  • Non cliccare su link di cui non si conosce l’esistenza
  • Se ricevete un messaggio da un mittente sconosciuto, eliminatelo immediatamente
  • Denunciate i tentativi di frode alla Polizia Postale.

Sono 5 semplici regole che se rispettate vi metteranno al riparo dalle truffe online.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963