Libero
negozi fisici amazon Fonte foto: alexfan32 / Shutterstock
TECH NEWS

Amazon chiude 68 negozi: quali e dove

Il colosso dell'ecommerce ha anche molti negozi fisici in USA e UK, ma non rendono quanto Amazon vorrebbe: verranno chiusi e i lavoratori saranno riallocati

I negozi fisici Amazon chiudono i battenti negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Sono per l’esattezza 68 vetrine tra cui i negozi Amazon 4-Star, dove si vendono articoli di elettronica di qualità superiore che su Amazon hanno una media di recensioni di almeno 4 stelle, le librerie Amazon Books e i negozi pop-up (che sono negozi temporanei). La notizia è stata resa nota dall’agenzia Reuters.

Amazon si è affermata nel tempo grazie alle vendite online e è diventata una delle aziende più ricche del Pianeta superando moltissimi concorrenti in tutto il mondo e dell’economia tradizionale. Jeff Bezos oggi multimiliardario, ha iniziato come libraio online ma con il sogno nel cassetto (anche i paperoni sognano) dei negozi fisici, tant’è che la prima libreria Amazon è stata aperta a Seattle nel 2015. Nel tempo ha continuato la sua scalata nel mondo del retail apprendo altri negozi fisici sia negli Stati Uniti sia all’estero. Adesso, però, è il momento di scegliere e Amazon lo ha fatto: chiusi molti negozi fisici, ma tra questi non ci sono i negozi di alimentari della catena Whole Foods Market, comprata da Amazon nel 2017.

Perché Amazon ha aperto negozi

Va chiarito, innanzitutto, che Amazon non sta uscendo del tutto dal business dei negozi fisici. La società manterrà aperti i suoi negozi di alimentari Amazon Fresh e Whole Foods, i minimarket Amazon Go (quelli senza cassa) e ancheil negozio di abbigliamento sperimentale “Amazon Style“. Amazon non ha ancora comunicato quando chiuderà i suoi negozi fisici, anche se Reuters riferisce che i tempi varieranno da negozio a negozio.

I negozi forniscono ai clienti un luogo in cui interagire con i prodotti Amazon nella vita reale, compresi i suoi dispositivi hardware. Ma sono anche dei pick-up point, ossia dei punti di ritiro per la merce acquistata online e soprattutto accettano i resi, senza complicare la vita al cliente con le spedizioni.

L’idea del negozio fisico sembrava poter riscuotere successo, ma nel tempo si è dimostrata marginale: nell’ultimo bilancio di Amazon dai negozi fisici sono arrivati appena il 3% dei profitti, in gran parte provenienti dalla spesa dei consumatori presso i Whole Foods.

Cosa faranno i lavoratori Amazon licenziati?

Amazon chiuderà le sue sedi avvisando la clientela con dei cartelli. Riguardo i dipendenti non è stato reso noto il numero dei posti di lavoro tagliati. Amazon ha solo fatto sapere che saranno licenziati ma con l’opzione di poter essere ricollocati presso altri negozi o centri logistici di Amazon.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963