Libero
Cosa accade sull'atmosfera di Giove Fonte foto: 123RF
SCIENZA

Nell'atmosfera di Giove sta accadendo qualcosa di molto strano

Quarant'anni di dati analizzati finemente hanno portato gli scienziati a osservare un fenomeno molto particolare nell'atmosfera di Giove. Ed è straordinario.

Dopo quarant’anni di misurazioni e raccolta dati da parte di veicoli spaziali e telescopi terresti, gli scienziati hanno risolto un dilemma a proposito del Pianeta Giove: sembra che nella sua atmosfera stia accadendo qualcosa di molto strano, un fenomeno che lo rende ancor più unico e ben diverso dalla Terra. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Nature Astronomy lo scorso 19 dicembre e in breve hanno fatto il giro del mondo.

La nuova scoperta sull’atmosfera di Giove

Come riporta lo studio, sembra che l’atmosfera di Giove sia interessata a un fenomeno molto particolare. Gli scienziati hanno raccolto e analizzato ben 40 anni di dati, giungendo a una conclusione inedita che cambierà di certo l’immagine che abbiamo avuto finora del gigante del Sistema Solare. Non è un segreto che l’atmosfera di Giove presenti delle regioni più fredde (quelle con colori più chiari) e delle regioni più calde (caratterizzate da bande brunastre), ma adesso sappiamo che questi "modelli" subiscono delle variazioni nell’arco di periodi di tempo più lunghi.

Cosa vuol dire tutto ciò? Per comprenderlo meglio basta prendere in considerazione il Pianeta Terra. Qui le transizioni meteorologiche (ovvero il passaggio da una stagione all’altra) sono determinate dall’inclinazione dell’asse terrestre rispetto al piano in cui orbita attorno al Sole. Tale inclinazione (23 gradi) è ciò che rende possibile la variazione di luce solare che ogni parte del Pianeta riceve in base ai vari periodi dell’anno. Per Giove tecnicamente non è così, perché inclinato di soli 3 gradi e quindi con variazioni davvero irrisorie della quantità di raggi solari sulle diverse parti della sua superficie.

Eppure con i dati raccolti e studiati gli astronomi hanno visto che anche su Giove avvengono delle periodiche oscillazioni di temperatura. Significa che anche il più grande Pianeta del Sistema Solare subisce l’influsso di strani modelli meteorologici, sebbene non vi sia il classico "cambio di stagione" come sulla Terra.

Il fenomeno della teleconnessione su Giove

Il team di astronomi ipotizza che queste strane "stagioni" gioviane siano determinate da un fenomeno chiamato teleconnessione, già osservato nell’atmosfera terrestre sin dal 19° secolo nel famoso ciclo La Nina – El Nino (Oscillazione Meridionale): "Durante questi eventi, i cambiamenti negli alisei dell’Oceano Pacifico occidentale corrispondono ai cambiamenti nelle precipitazioni in gran parte del Nord America", come riporta la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA).

In sostanza su Giove accade la medesima cosa: quando le temperature aumentano a specifiche latitudini nell’emisfero settentrionale, in modo quasi speculare si raffreddano nel corrispondente emisfero meridionale. "Questa è stata la cosa più sorprendente di tutte – ha affermato Glenn Orton, scienziato planetario del Jet Propulsion Laboratory della NASA in California e autore principale dello studio -. Abbiamo trovato una connessione tra il modo in cui le temperature variavano a latitudini molto distanti. È simile a un fenomeno che vediamo sulla Terra, dove i modelli meteorologici e climatici in una regione possono avere un’influenza notevole sul tempo altrove, con i modelli di variabilità apparentemente ‘teleconnessi’ attraverso vaste distanze lungo l’atmosfera".

Questa sorprendente scoperta potrebbe rivoluzionare per sempre l’approccio al Pianeta Giove, consentendo agli astronomi di effettuare delle vere e proprie previsioni meteorologiche. E apre le porte a un quesito fondamentale: tale modello si può estendere anche ad altri Pianeti giganti?

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963