Libero
hotel ucraina mosca Fonte foto: Anikin Dmitrii / Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Anonymous attacca Yandex: caos a Mosca

Un attacco mirato e coordinato da parte di Anonimous ha violato i sistemi della "Google russa", creando il caos nella capitale a due passi dall'Hotel Ucraina

La guerra tra Russia e Ucraina si è svolta, sin dall’inizio, sia sul campo che online, a colpi di attacchi hacker con due fazioni sul campo: Anonymous, che ha preso le difese dell’Ucraina, e il collettivo Conti, che attacca invece in nome e per conto della Russia. L’ultimo attacco eclatante è stato quello di Anonymous, che ha creato il caos in un distretto di Mosca, per diverse ore.

I fatti risalgono a giovedì 1° settembre, quando Anonymous ha attaccato con successo Yandex Taxi, il servizio di prenotazione dei taxi di Yandex, considerata dai più la "Google della Russia". Yandex ha confermato l’attacco, ma non poteva neanche negarlo visto il video che ne ha dimostrato l’efficacia e che sta girando in modo virale sui social di mezzo mondo, Russia inclusa. Un video che mostra una fila interminabile di taxi che, come se fossero impazziti, vanno tutti nella stessa direzione. Che Mosca sia una città trafficata, d’altronde, è noto da anni ma quello che è successo giovedì scorso va ben oltre la normalità.

Cos’è successo a Mosca

L’attacco di Anonymous è stato tutto sommato semplice, ma efficacissimo: il collettivo ha hackerato l’app di Yandex Taxi, generando una grandissima quantità di richieste tutte identiche. In pratica Anonymous ha prenotato tutti i taxi disponibili e li ha inviati nel distretto di Fili, a Kutuzovsky Prospekt.

Si tratta di una zona al di fuori del centro di Mosca, ma comunque nevralgica per il traffico cittadino. E, soprattutto, si tratta della via dove c’è un edificio simbolo di Mosca: l’hotel Ucraina (in foto).

La rivendicazione di Anonymous

L’attacco a Yandex Taxi non è stato immediatamente evidente, perché i taxi hanno impiegato tempi diversi per arrivare al luogo scelto da Anonymous. Ma, ad un certo punto, è stato innegabile con centinaia di auto che viaggiavano tutte nella stessa direzione e, soprattutto, con l’impossibilità di trovare un taxi a disposizione.

Yandex ha impiegato circa 40 minuti prima di riuscire a prendere in mano la situazione, ma è servito più tempo affinché la situazione del traffico tornasse alla normalità (già abbastanza caotica) di Mosca.

Anonymous ha rivendicato l’attacco, soprattutto tramite alcuni profili Twitter. Nella rivendicazione si afferma, tra l’altro, che l’attacco è stato realizzato in collaborazione con la "IT Army of Ukraine", una sorta di armata di hacker volontari nata in modo spontaneo nel febbraio 2022, pochi giorni dopo l’inizio dell’invasione russa.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963