aggiornamento windows Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
TECH NEWS

Cosa fare se l'aggiornamento Windows 10 fallisce

Se hai problemi con l'aggiornamento di Windows 10, ecco alcuni trucchi per risolvere il problema e scaricare gli ultimi update del sistema operativo

5 Febbraio 2019 - Aggiornare il sistema operativo del computer è importantissimo per la sicurezza dei propri dati personali. Con gli aggiornamenti vengono rilasciate nuove funzionalità che vanno a migliorare le funzionalità sulla sicurezza e proteggere gli utenti dai nuovi pericoli della Rete. Ma non sempre si riesce ad aggiornare il proprio PC: può capitare che alcuni problemi ne blocchino il download e l’installazione sul dispositivo.

Ad esempio, con l’aggiornamento October Update di Windows ci sono stati stati parecchi problemi. Ma anche gli aggiornamenti minori, rilasciati costantemente da Microsoft, possono avere problemi e non installarsi correttamente. Te ne accorgi se apri Windows Update e clicchi su “Visualizza cronologia degli aggiornamenti”: se qualche update non è andato per il verso giusto sarà segnalato. Ma cosa fare se un aggiornamento di Windows 10 fallisce? Ecco alcuni trucchi per risolvere gli update di Win 10 andati male.

Riavvia e riprova

Uno dei motivi per cui un aggiornamento di Windows 10 non va in porto è che ci sono due o più aggiornamenti in coda. Siccome alcuni aggiornamenti sono propedeutici ad altri, puoi provare a riavviare il PC e lanciare nuovamente l’aggiornamento: la procedura dovrebbe ripartire i modo corretto

Usa lo Strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update

Microsoft mette a disposizione un tool che si chiama “Strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update”, che serve per risolvere i problemi relativi agli aggiornamenti di sistema. Lo trovi in “Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Risoluzione dei problemi”. Se non è già installato nella tua versione di Windows, lo puoi trovare a questa pagina. Una volta scaricato e lanciato, questo strumento ripulirà il sistema dagli update falliti. Quindi potrai riprovare a lanciare Windows Update e ad effettuare gli aggiornamenti.

Metti in pausa gli aggiornamenti

Sembrerebbe strano, ma per risolvere un problema di installazione di uno o più aggiornamenti di Windows 10 potrebbe essere utile mettere in pausa gli aggiornamenti stessi. In questo modo verranno cancellati tutti gli aggiornamenti scaricati e si può far ripartire da zero la procedura. Per farlo devi andare su “Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza> Windows Update” e poi su “Opzioni avanzate” e da qui potrai scegliere di mettere in pausa gli aggiornamenti. A questo punto devi riavviare il computer e poi tornare nella stessa schermata e riattivare gli aggiornamenti. A questo punto puoi lanciare nuovamente Windows Update.

Scarica gli aggiornamenti dal sito di Microsoft

E’ anche possibile che un aggiornamento fallisca per problemi di connessione, di qualsiasi tipo. Per fortuna puoi anche provare a scaricare gli update di Windows 10 direttamente dal sito di Microsoft. Li trovi a questa pagina e puoi scegliere se salvare o installare direttamente l’aggiornamento. Meglio salvarlo e poi installarlo manualmente.

Scarica manualmente gli aggiornamenti di sicurezza

La tattica appena illustrata si riferisce solo ai grandi update cumulativi relativi a nuove funzionalità del sistema operativo, come l’October Update. Ma Microsoft rilascia due tipi diversi di aggiornamenti: quelli che portano nuove funzionalità e quelli che risolvono qualche problema di sicurezza. Purtroppo la maggior parte degli update che non si installano correttamente sono aggiornamenti di sicurezza e per installarli devi segnarti la sigla (che di solito inizia con le lettere “KB”) e andarla a cercare nel catalogo di Microsoft Update (lo trovi a questa pagina).

Riparare l’installazione di Windows

L’ultimo metodo, e anche il più drastico, per riparare un aggiornamento fallito di Windows 10 consiste nel riparare l’intera installazione del sistema operativo. E’ un metodo da usare in extremis, in caso l’aggiornamento fallito abbia compromesso la stabilità del sistema o ne impedisca l’avvio. Per forzare la riparazione del sistema operativo devi spegnere il PC mentre Windows si sta caricando e subito dopo riaccenderlo. Lo devi fare per tre volte di fila. A questo punto Windows capirà che qualcosa non va e lancerà il “Diagnostic Mode”, dove tu dovrai cliccare su “Opzioni avanzate” e poi su “Risoluzione problemi > Opzioni Avanzate > Ripara istallazione“. Al termine della procedura, ti ritroverai con una versione di Windows 10 priva di tutti gli ultimi aggiornamenti

Contenuti sponsorizzati