Libero
Instagram contenuti sensibili Fonte foto: Instagram

Instagram stringe ancora sui contenuti sensibili

La scelta di visionare contenuti sensibili su Instagram passa nelle mani degli utenti che possono gestire in maniera autonoma tre livelli di autorizzazione.

Instagram ha annunciato di avere esteso il controllo dei contenuti sensibili anche alle funzioni Ricerca, Reels, Account, Pagine hashtag e Raccomandazioni In-Feed. L’aggiornamento sarà esteso su scala globale nelle prossime settimane e dunque coinvolgerà tutti gli utenti del social di immagini e video di Meta. Ciò significa che ogni proprietario di un account si trasformerà in un moderatore di contenuti, scegliendo da solo quanti ne vorrà vedere.

Nel comunicato ufficiale di Instagram viene spiegato come funzionerà il sistema di controllo e gestione della visione di contenuti sensibili, categoria sotto la quale si fanno rientrare immagini e video di ogni sorta, dai contenuti per adulti ai reati penali. Si legge nella pagina ufficiale di Instagram che nelle prossime settimane sarà possibile scegliere tra tre livelli di controllo: Standard, lo stato predefinito, impedirà alle persone di vedere alcuni contenuti e account sensibili; Più, consentirà alle persone di vedere contenuti e account più sensibili, mentre Meno significa scegliere di vedere meno questi contenuti rispetto allo stato Standard e per i minori di 18 anni, l’opzione Altro non è disponibile.

Automoderazione dei contenuti sensibili su Instagram

I contenuti sensibili sono uno dei grandi capitoli irrisolti dei social. Infatti, sotto questa categoria possiamo trovare, a discrezione dell’Intelligenza artificiale e dei gruppi di moderatori della piattaforma, contenuti di ogni genere.

Da foto e video dedicati a un pubblico adulto a denunce per maltrattamenti animali; da scene in tempo reale che provengono dai teatri di guerra nel mondo a denunce di esecuzioni capitali non autorizzate, passando per immagini su droga e reati.

Insomma, il mondo che viene fuori dai contenuti sensibili non è uno scenario idilliaco o orientato al bello. Ma racchiude, molto spesso, anche servizi giornalistici destinati a portare luce su quanta violenza si propaga nel mondo.

Impossibile filtrare tutti i contenuti sensibili

In Italia ci sono oltre 24 milioni di utenti Instagram pari al 42% della popolazione e nel mondo sono oltre 1 miliardo e 740 milioni (dati 2021) che postano ogni secondo milioni di contenuti. Stare dietro alle segnalazioni degli utenti per commenti, immagini e video è un’impresa titanica.

I moderatori umani sono pochi, rispetto alla mole di lavoro. A cercare di ordinare i contenuti interviene l’Intelligenza Artificiale che con una selezione automatica, prova a segnalare tutti i contenuti sensibili commettendo molto spesso errori grossolani.

Diventa così necessario chiedere agli utenti di indicare chiaramente se vogliono evitare di ricevere quei contenuti sensibili, siano essi denunce di abusi, inchieste giornalistiche o possibili reati penali.

Come impostare il controllo dei contenuti sensibili

Per scegliere se e quanti contenuti sensibili vedere su Instagram dobbiamo seguire una semplice procedura: Dal profilo Instagram selezioniamo nell’angolo a destra in alto le Impostazioni, facciamo tap su Account e tap su Controllo dei contenuti sensibili. Selezioniamo l’opzione che ci interessa: Standard, Più o Meno.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963