Libero
Massa di Insetti in Italia Fonte foto: 123RF
SCIENZA

Una massa di insetti travolgerà presto l'Italia, allarme invasione

Dopo un caldo da record, il Nord Italia si prepara a un'enorme invasione di insetti che potrebbe creare alcuni disagi ai cittadini durante l'estate

L’estate 2022 sembra non voler dare tregua al nostro territorio. Dopo l’ondata di caldo torrido è in arrivo una massa di insetti pronta a travolgere l’Italia, che potrebbe causare diversi disagi ai cittadini. In particolare la Lombardia, deve prepararsi a questo nuovo evento.

Caldo record e riscaldamento globale

Il meteo non porta buone notizie e la situazione rimane preoccupante, nonostante ci siano stati alcuni giorni di pioggia che hanno fatto tirare un po’ il fiato. Per la prossima settimana è previsto un ulteriore picco, con l’arrivo di Caronte.

Il caldo anomalo è causato dall’attuale situazione ambientale, che porta al riscaldamento climatico del nostro pianeta. Si stanno cercando diverse soluzioni per provare ad arginare il problema, ma allo stato attuale non ci sono ancora segni di miglioramento. Questo è dimostrato dalle notizie meteo che riguardano la prossima settimana, in cui è previsto un aumento delle temperature di 13 e 15 gradi in più rispetto alla media stagionale.

La Lombardia dovrà aspettarsi la rimonta di un anticiclone sub-tropicale e la ventilazione sarà pressoché debole, causando non pochi problemi. Questa situazione non giova all’agricoltura, perché oltre ai raccolti bruciati a causa della siccità che ha colpito il Nord, ci sono animali che soffrono il caldo.

Le mucche producono molto meno latte a causa dello stress dovuto al caldo torrido. La temperatura ideale per i bovini è di circa 22 o 24 gradi e siamo molto lontani da questa media. In questo periodo, le mucche mangiano meno e bevono molto di più producendo così poco latte.

Ma oltre all’ondata di caldo e allo stato di emergenza in cui si trova gran parte del Nord Italia a causa della siccità, a peggiorare la situazione è il rapido diffondersi della cimice asiatica e del Popillia japonica, il cd. coleottero giapponese, un insetto infestante particolarmente aggressivo. Si tratta di una vecchia conoscenza per la Lombardia, ma quest’anno potrebbe creare diversi disagi.

L’invasione degli insetti asiatici

Non è la prima volta che questo ospite viene a farci visita. Già nel 2021 questo particolare insetto aveva invaso l’Ippodromo di San Siro con milioni di larve, ma attualmente la presenza di questo coleottero è destinata ad aumentare del 10%.

Milano e la Lombardia in generale non saranno le uniche vittime della Popilla japonica e degli insetti in generale. In Sardegna è già stata segnalata un’invasione di cavallette che da tempo provoca molti danni ai campi. Proprio per via di questa segnalazione, il Ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli ha accolto la richiesta di stato di calamità per la Sardegna.

Neanche Torino viene risparmiata dall’invasione delle cimici, ma in questo caso si tratta della cimice dell’olmo. Il capoluogo sabaudo è costituito da lunghi viali colmi di alberi, che purtroppo potrebbero ospitare questi poco graditi insetti. Le persone che abitano vicino ai viali sono stati letteralmente invasi da queste cimici e le segnalazioni sono state moltissime.

Il governo sta cercando un modo per poter limitare i danni di questa situazione, ma sa ai singoli cittadini cercare di fare di tutto per impedire che il pianeta Terra soffra ancora questa situazione climatica che va via via peggiorando giorno dopo giorno.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963