Libero
onyon Fonte foto: onyon
TECH NEWS

ONYON, il nuovo applicativo per ristoranti e bar che semplifica le ordinazioni e massimizza le vendite

Arriva Onyon, l'applicativo che migliora l’esperienza dei clienti, facilita le ordinazioni e massimizza le vendite per il settore food&beverage

Ridurre i tempi d’attesa in ristoranti, pub e caffetterie, ottimizzando la gestione degli ordini: è questo l’obiettivo di ONYON (On your own). Si tratta di un innovativo programma di self ordering che agevola il lavoro di camerieri e gestori, permettendo ai clienti di ordinare e pagare tramite smartphone, direttamente dal tavolo e in autonomia.

L’applicativo nasce per migliorare il lavoro dei camerieri, affiancandoli quotidianamente, al fine di rendere positiva l’esperienza nello store e le performance del locale. Il sistema infatti consente di evitare le attese, facilitando non solo gli ordini, ma anche i riordini, soprattutto negli orari di punta quando il locale è affollato e gestire le richieste diventa complicato.

ONYON è una risorsa valida per tenere sotto controllo le necessità dei clienti e aumentare in questo modo lo scontrino medio (+12% stimato). Non solo: consente di aumentare il fatturato, agevolando anche il turnover dei tavoli. Inoltre ONYON semplifica la customer experience, consentendo di gestire il pagamento dei conti separati, risolvendo numerose problematiche di clienti e titolari.

ONYON arriva grazie all’idea dell’imprenditore seriale Marco Actis e della co-founder Paola Lombardi, coppia già collaudata come Ceo e Coo che nel 2018 ha portato ad una exit in favore di un gruppo internazionale la startup del last mile delivery Pony Zero. Un progetto nato a Torino nel 2020 che ha portato all’attivazione in oltre 100 locali tra le città di Torino e Milano e che oggi punta all’espansione in tutta Italia.

“Abbiamo ideato ONYON – spiega Marco Actis – a partire da quella che era una nostra esigenza, ossia l’utilizzo di un’applicazione che ci permettesse di ordinare e pagare nei locali in modo più veloce e snello. Il nostro obiettivo, nello specifico, era creare una tecnologia che aumentasse la qualità del tempo che le persone possono trascorrere insieme durante le serate o per un aperitivo. ONYON risponde proprio a queste esigenze: agevolando il lavoro di camerieri e gestori, l’applicativo migliora la gestione degli ordini di pub, ristoranti e caffetterie, riducendo i tempi di attesa del cliente e aumentando scontrino medio e fatturato dei gestori. In questo modo hanno entrambi dei benefici".

marco-actis-ceo-di-onyonFonte foto: onyon

La startup, inizialmente utilizzata come soluzione per pub, cocktail brar, drink e locali da aperitivo, si è estesa in tutto il settore Food & Beverage, dai ristoranti alle pizzerie sino ai fast food e gli all you can eat.

Cosa rende il sistema unico lo spiega il CEO Marco Actis: “Con ONYON, innanzitutto, l’attivazione del self ordering è estremamente semplice e rapida – svela -: inviamo all’esercente un welcome kit completo che permette di attivare il self ordering in pochi semplici step. A differenza dei competitor inoltre, ONYON è disponibile sia come app, sia come piattaforma web. Un altro elemento differenziante consiste nel fatto che si tratta dell’unico applicativo sul mercato che non richiede un abbonamento, ma che si basa sul modello Pay per Use. Non vi è infatti alcun costo fisso: l’esercente paga soltanto il welcome kit e una percentuale pari al 1,9% su ciascuna transazione. Questa percentuale sostituisce inoltre qualsiasi tipo di commissione aggiuntiva per i pagamenti ed è quindi da considerarsi all inclusive".

L’applicativo dunque offre un’esperienza d’uso intuitiva e immediata. Attraverso un semplice QR code, consente ai clienti di accedere al menù, inserire i prodotti nel carrello, ordinare e pagare tramite un sistema integrato con tutti i circuiti di carte di credito e Satispay.  Questo permette di ridurre i tempi di attesa ed evitare file in cassa. L’ordine viene stampato automaticamente grazie a un device fornito allo staff del locale che dovrà solamente consegnarlo al tavolo.

“Quando un locale è affollato, succede spesso che non si riesca a ordinare tutte le volte che si vorrebbe – spiega Paola Lombardi, Coo di ONYON –. Ogni ordine e ri-ordine mancato comporta decine di euro persi ogni sera – che diventano migliaia di euro alla fine dell’anno – oltre ad essere motivo di delusione e insoddisfazione per il cliente. L’obiettivo di ONYON è proprio quello di far fronte a questa problematica attraverso uno strumento che consente la gestione degli ordini in totale autonomia, ottimizzando le prestazioni del locale e migliorando l’esperienza cliente".

Contenuto offerto da ONYON.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963