digital marketing Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Come fare un piano di digital marketing per la propria azienda

Investire in campagne online è diventato fondamentale per ogni azienda, sia di grandi dimensioni sia PMI. Ecco alcuni consigli per non sprecare risorse

La pubblicità è l’anima del commercio. Questa frase, nonostante sia stata pronunciata più di un secolo fa da Henry Ford, è quanto mai attuale. Anche se la comunicazione pubblicitaria è cambiata radicalmente rispetto a come era un centinaio di anni fa, la promozione dei prodotti o dei servizi che si vendono è fondamentale per il successo commerciale di qualunque azienda.

E se un tempo la pubblicità e la comunicazione passavano da carta stampata, radio e TV, oggi è il web a farla da padrone. Fondamentale, dunque, per un’azienda intenzionata a promuovere i propri prodotti e servizi, o anche solamente il brand, avere un piano di digital marketing ben strutturato, che consenta di avere visibilità su tutti i possibili canali che la Rete mette a disposizione. Ed è qui che le cose si complicano: la comunicazione online può essere articolata su vari media e ognuno ha un suo linguaggio (scritto e visivo), una sua logica di funzionamento e una sua strategia.

Insomma, dare una risposta alla domanda “Come fare un piano di digital marketing per la propria azienda” non è affatto semplice. La risposta più immediata è quella di affidarsi a dei professionisti, che mettano le loro competenze e la loro professionalità al servizio dei nostri prodotti e del nostro brand. Se, però, si vuole buttare giù uno schema così da non arrivare impreparati all’appuntamento, ecco alcuni suggerimenti che possono tornare utili.

Obiettivi di business

Prima di tutto, sarà necessario stabilire quali siano gli obiettivi della propria azienda. Ossia, sarà necessario realizzare una ricerca di mercato, individuando i competitor e i punti di forza della propria azienda. In questo modo si potrà stabilire una lista di priorità e, di conseguenza, quali saranno gli obiettivi di business che la campagna marketing dovrà aiutare a raggiungere.

Ad esempio, si dovranno scegliere i prodotti sui quali puntare e quali, invece, escludere dal piano di digital marketing (almeno in un primo momento). In questo modo sarà possibile razionalizzare sforzi e risorse economiche, e raggiungere gli obiettivi strategici più in fretta e senza sprechi.

Individuare un pubblico di riferimento

Individuati prodotti e obiettivi da raggiungere, si dovrà passare al pubblico cui rivolgersi. A seconda del prodotto che si vuole vendere, infatti, si avrà una audience ben precisa che potrà/dovrà essere interessata alla nostra campagna di comunicazione. Tecnicamente parlando, è il momento nel quale si segmenta il pubblico e si creano le buyer personas. Ossia, si dovrà creare una rappresentazione generalizzata dei clienti tipo in base alle loro informazioni anagrafiche, agli stili di vita e alle preferenze commerciali.

Quali canali?

A seconda del pubblico di riferimento e dei prodotti, poi, si dovranno scegliere anche dei canali adatti, che consentano di raggiungerli in maniera veloce e senza filtri o intermediazioni. Scegliere di realizzare un blog aziendale (con relativo calendario editoriale e strategia di posizionamento SEO) anziché una campagna pubblicitaria sui social dipende sia dal tipo di prodotto o servizio, sia dalle buyer personas individuate.

Budget e piano di sviluppo

Ottenute tutte quelle che potremmo definire “informazioni preliminari” si potrà passare all’azione. O quasi. Prima, infatti, si dovrà stabilire il piano di sviluppo e le sue tempistiche e il budget che si ha a disposizione per realizzarlo. Senza individuare quale sia l’orizzonte temporale nel quale sviluppare il piano di digital marketing né i soldi da investire in comunicazione sarà infatti impossibile riuscire a stilare il piano vero e proprio.

Come fare un piano di digital marketing

I punti e le informazioni elencate in precedenza sono necessari per stilare il piano di digital marketing e individuare l’orizzonte di tempo nel quale realizzarlo. Com’è semplice dedurre, però, tanto lo studio teorico alla base del piano, quanto la parte pratica richiedono conoscenze e professionalità che non sempre è possibile incontrare nell’organico aziendale.

Se, però, si vuole tentare la strada del fai da te, Italiaonline mette a disposizione di tutti gli utenti degli strumenti utili per realizzare il piano di digital marketing aziendale senza dover ricorrere a professionisti del settore.

Con Sito fai da te, ad esempio, si potrà costruire pezzo dopo pezzo il portale aziendale come meglio si preferisce. Si parte scegliendo il layout grafico e l’impostazione delle pagine del sito; si passa poi ai contenuti e, nel caso, è possibile scegliere di importare contenuti da un altro sito o dalla Pagina Facebook aziendale. Una volta che tutto è pronto, si potrà andare online e tracciare l’andamento del sito grazie agli strumenti di Analytics che Italiaonline mette a disposizione.

Con Pubblicità fai da te, invece, si potrà mettere in atto la parte del piano di digital marketing riguardante gli annunci pubblicitari online. Stiamo parlando dei banner pubblicitari presenti sui siti internet oppure gli annunci sponsorizzati sempre più frequenti sulle piattaforme social. Questo strumento consente di creare una campagna multicanale, facendo scegliere all’utente se l’annuncio dovrà comparire su Google e/o su delle piattaforme social supportate (come Facebook e Instagram, ad esempio). Anche in questo caso, il funzionamento è estremamente semplice: prima si scelgono i canali, il pubblico e l’area geografica che dovrà essere “coperta” dalla campagna (una funzione particolarmente utile per professionisti operanti in piccole fette del territorio). Si passa poi alla creazione della campagna vera e propria e alla definizione della durata e del budget di spesa. Se tutto corrisponde alle proprie aspettative, si passa alla messa online degli annunci.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963