Libero
APP

Google ha una macchina del tempo segreta

Con Google è possibile cercare e trovare non solo informazioni sul presente, ma anche vedere come erano alcuni luoghi in passato

Tutti oggi usiamo Google per cercare notizie, informazioni, immagini e video su tutto ciò che ci può interessare e per ottenere risposte utili e, soprattutto, aggiornate. Non tutti, invece, sfruttano una delle capacità "segrete" di Google: darci informazioni sul passato, facendocelo vedere. Google Street View, il servizio di Google Maps che permette di esplorare da terra le mappe disponibili, può ad esempio farci "viaggiare nel tempo".

Il colosso di Mountain View aggiorna infatti costantemente le immagini caricate su Maps, per garantire agli utenti sempre la visualizzazione più recente; per questo la funzione "macchina del tempo" può aiutare le persone a vedere i cambiamenti nel tempo dei loro luoghi preferiti, facendo un confronto tra prima e dopo.

Questa funzione esiste sin dal 2014 e permette all’utente di visualizzare le foto raccolte dal 2007 in poi: se la Google Car di Stret View è passata due volte da un determinato posto, allora ci saranno due foto stradali. Se è passata tre volte ce ne saranno tre e così via. Di contro, però, se l’auto con le fotocamere è passata una volta sola non potremo viaggiare nel tempo in quel punto.

Perché viaggiare nel tempo con Google Maps

Pur non essendo indispensabile per il corretto funzionamento di Google Maps, la macchina del tempo permette di vedere come è cambiato il mondo in questi anni, confrontando le immagini del passato con quelle più recenti, in modo da ricostruire una sorta di "timeline" della storia e della geografia del pianeta.

Dato che la funzione non è disponibile per ogni luogo mappato, per rendere l’esplorazione e la scoperta ancora più divertenti, l’azienda ha evidenziato alcuni dei posti più suggestivi che, hanno subito maggiormente il fascino del tempo; tra questi: la Casa Bianca a Natale, il Taj Mahal, il mercato galleggiante in Thailandia o il Parco Nazionale di Yosemite in California.

Oltre ai cambiamenti architettonici dettati dall’uomo, è molto suggestivo scoprire come si trasforma la geografia dei vari luoghi in base alle stagioni o a particolari eventi naturali, come terremoti o uragani.

Come attivare la funzione su Google Maps

Per attivare la macchina del tempo di Street View da browser web occorre andare su Google Maps e cercare il luogo da esplorare. A questo punto bisogna abilitare Street View, cliccando sull’omino giallo in basso a destra e trascinandolo col mouse sull’area da visualizzare. Dovrebbe, quindi, comparire sullo schermo l’immagine a 360° del luogo selezionato.

Street View mostrerà all’utente le immagini più recenti, ma se ci saranno più foto di periodi diversi, allora in alto a sinistra comparirà l’icona di un orologio che permetterà all’utente di "andare indietro nel tempo". Se l’orologio non fosse presente vuol dire che l’azienda ha mappato l’area una sola volta, questa è una cosa che generalmente accade nei luoghi più remoti o meno accessibili.

Dopo aver fatto clic sull’orologio sarà possibile visualizzare la cronologia delle foto disponibili fino ad arrivare al 2007, l’anno in cui Google ha attivato il servizio.

La funzione al momento non è attiva su smartphone, dove invece è disponibile l’opzione "Mostra foto più recenti" che non fa altro che mostrarci le foto pubbliche scattate a quel luogo dai normali utenti di Google Maps.

Libero Annunci

Libero Shopping

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963