Libero
I lavori più comuni nell'edilizia
TECH NEWS

I lavori più comuni nell'edilizia

Il settore dell'edilizia: le figure professionali, i macchinari e le attrezzature dei cantieri

L’edilizia è un settore che occupa moltissimi professionisti che svolgono attività molto diverse tra loro all’interno dei cantieri. Quando parliamo di edilizia intendiamo l’intero processo dalla progettazione alla costruzione di edifici e opere, comprendendo quindi anche la fornitura di macchine e attrezzature professionali.

Noleggiare i macchinari edili è infatti la soluzione più semplice per avere a disposizione la macchina adatta ad ogni singola lavorazione, oltre al supporto di un professionista durante tutto il periodo di noleggio.

Le figure professionali

In un comparto caratterizzato da attività e lavorazioni piuttosto diverse tra loro operano figure professionali diverse, molte delle quali coinvolte direttamente in cantiere. È importante ricordare, proprio per l’eterogeneità delle lavorazioni, che ognuna di queste figure utilizzerà macchine e attrezzature specifiche per la realizzazione della propria parte del lavoro.

Oltre a chi sviluppa la parte progettuale vi sono i tecnici di cantiere che seguono e supervisionano in prima persona ogni step lavorativo.

Il movimento terra è la branchia dell’edilizia che per prima effettua lavorazioni in cantiere. Per effettuare scavi, sbancamenti, trincee e livellamenti vengono utilizzate le cosiddette macchine movimento terra, una macrocategoria di macchinari che comprende escavatori e pale caricatrici, oltre a macchinari più specifici come dumper, terne, grader e bulldozer.

Dato che questi macchinari sono potenzialmente pericolosi esiste una qualifica per chi utilizza macchine movimento terra che si ottiene partecipando ad un corso di formazione teorico e pratico.

I conducenti di questo tipo di macchine sono generalmente conosciuti come escavatoristi ma non sono le uniche figure che operano in cantiere.

Una volta che sono stati eseguiti i lavori di movimento terra si può iniziare la costruzione vera e propria dell’edificio.

Con la fase di fondazione entrano in scena sia i carpentieri edili che i muratori che eseguono lo scheletro in calcestruzzo dell’intera costruzione. I macchinari che giungono in cantiere per questo step sono la gru edile, che sarà protagonista anche durante tutta la fase di costruzione, e l’autobetoniera contenente il materiale per le fondazioni.

Una volta che l’edificio ha solide fondamenta si può procedere alla realizzazione dei piani superiori con colonne e pareti da parte dei muratori ma anche della predisposizione di condotti fognari e impianti ad opera di altri professionisti come elettricisti e idraulici.

Nel frattempo le maestranze edili procedono con la realizzazione del tetto che comporta l’utilizzo di sollevatori telescopici e gru edili per trasportare materiali come travi e tegole sul posto di installazione.

Dopo che la parte strutturale dell’edificio è stata completata viene il turno dei lavori interni. 

Vengono realizzati gli impianti elettrico e idraulico. Parallelamente all’esterno si procede alla realizzazione degli impianti di isolamento ed efficientamento energetico come tetto e cappotto.

Ultimate queste lavorazioni è il momento dell’installazione degli infissi come porte e finestre. Questo step conclude la fase di realizzazione dell’edificio in senso stretto.

É quindi il momento della realizzazione delle finiture e della posa dei materiali che vedono intervenire falegnami e piastrellisti, mentre all’esterno lavorano gli imbianchini per la tinteggiatura delle facciate e delle altre superfici esterne.

Le macchine e attrezzature

Lavorazioni molto diverse tra loro implicano l’utilizzo di macchine e attrezzature specifiche.

Per la movimentazione dei materiali, anche in altezza, vengono impiegati i sollevatori telescopici, oltre che le gru per raggiungere le altezze più elevate.

Ogni professionista utilizza elettroutensili come le attrezzature da taglio e da foratura, che possono essere alimentati tramite generatori di corrente o gruppi elettrogeni.

Per i lavori in quota queste figure si avvalgono di macchine come le piattaforme aeree, dalle autocarrate alle verticali passando per ragni e articolate, mentre ci sono una serie di attrezzature dedicate ai lavori di giardinaggio, trattamento delle superfici e pulizia professionale.

Parlando di professionisti impiegati nel settore dell’edilizia ci riferiamo quindi a escavatoristi, muratori, impiantisti e installatori, ognuna delle quali utilizza per il proprio lavoro macchine e attrezzature specifiche, spesso prese a noleggio. È quindi usuale vedere in cantiere figure professionali e macchinari diversi a seconda dello stato dell’opera della costruzione.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963